SPAZI APERTI-EQUO E NON SOLO - 20 e 21 maggio 2021 – SPAZI IBRIDI meeting di ricerca
sabato 22 maggio 2021
Il 20 e 21 maggio “Spazi Aperti Equo e non solo” ha partecipato a  “SPAZI IBRIDI” un meeting di ricerca scientifico che si colloca nell'ambito del percorso di ricerca industriale sugli spazi di innovazione sociale e che vede la collaborazione tra Università di Padova - Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISSPA) e  la coop. soc. Il Raggio Verde  di Rovigo.

Il meeting ha messo in connessione 16 spazi con profili diversificati di varie città italiane ( Rovigo, Torino, Padova, Bologna, Parma, Perugia, Pezze di Greco-Fasano, Rovereto…)nei quali si sono svolte attività in presenza alternate ad attività assembleari, on line, con l’intervento di esperti, lo studio di casi e momenti informali con suggestioni provenienti da contesti diversi.

Cos’è uno spazio ibrido? Come funziona? Chi lo abita? 
Hub di comunità, coworking, biblioteche sociali, centri di ricerca e culturali, incubatori di idee, di arte,impresa e centri di innovazione di diversa natura hanno indagato sulla propria natura “ibrida”, ovvero sulla capacità di generare valore attraverso la contaminazione tra profili, target e attività diversi.

Il meeting ha avuto come obiettivo rispondere a tre domande:
- Quali implicazioni identitarie e progettuali, per gli spazi, nella modificazione dell’esperienzialità nei contesti ibridi?

- Quali implicazioni, per le mission degli spazi, con l’apertura delle platee al web e la possibile decontestualizzazione degli interventi?
- Quali gli elementi specifici del costituendo profilo degli Spazi Ibridi?

Si sono alternati momenti di plenaria, on line, con approfondimenti e visite all’interno dei 16 spazi coinvolti, selezionati a seguito di una call pubblica sviluppando il tema con interventi puntuali di esperti, ma anche da suggestioni provenienti da contesti altri, quali il mondo della poesia, della filosofia e della comunicazione. Sono intervenuti Maura Gancitano, Ugo Morelli, Franco Arminio, Ivana Pais, Flaviano Zandonai, Enrica Tesio, Marina Santi, Vincenza Pellegrino, Marco Tognetti, Stefano De Stefani, Andrea Marchesi e Michele Marmo.

Il Comitato scientifico (composto da Marina De Rossi Università di Padova (coordinatore), Marina Santi Università di Padova, Elisabetta Ghedin Università di Padova, Stefano De Stefani Il Raggio Verde, Michele Marmo AssociAnimAzione), dopo un’analisi e l’elaborazione dell’esperienza trascorsa concluderà  il percorso intrapreso con una pubblicazione che possa trovare una risposta ai nuovi quesiti che stanno emergendo con l’evoluzione della comunicazione e del modo di vivere gli spazi e le idee. 

Particolare attenzione ha destato la partecipazione di Spazi Aperti-Equoenonsolo in quanto unica realtà del Sud .

Equo e non solo onlus di Fasano (Br)  è ente gestore da febbraio 2021 di un bene confiscato alla mafia sito a Pezze di Greco – Fasano  ed assegnato alla cooperativa attraverso il bando “Luoghi Comuni Puglia”.

Spazi Aperti è il nome assegnato a tale bene con l’idea di renderlo aperto al sociale, ai giovani, alla disabilità, al territorio e a nuove idee.

Lo staff è a disposizione per informazioni presso la sede in C.so Nazionale 174-76 Pezze di Greco – Fasano - 
spaziaperti@equoenonsolo.it