On. Valentina Palmisano (M5S): " Nel progetto Rigenera Italia, 3,8 milioni di euro a disposizione dei comuni della provincia di Brindisi"
mercoledì 5 maggio 2021
Sono 3,8 milioni di euro le risorse destinate alla provincia di Brindisi nell’ambito della misura “Futuro in Comune” del progetto “Rigenera Italia”.

Ad annunciarlo la parlamentare brindisina Valentina Palmisano (Movimento CinqueStelle).

Si tratta di una nuova opportunità destinata alle amministrazioni locali in un periodo storico difficile, fortemente voluta dal Movimento Cinque Stelle. «Un provvedimento “Rigenera Italia”, ma soprattutto un’occasione straordinaria per tutti i sindaci della provincia di Brindisi per incidere in maniera concreta sul territorio e migliorare la qualità di vita dei cittadini. Ed è per questo -continua l’on. Valentina Palmisano- che invito le amministrazioni comunali del territorio a candidare il proprio Comune».

Gli importi vanno da 100mila a 500mila euro per ogni amministrazione a seconda del numero di abitanti. Si potranno fare interventi di manutenzione e di sostenibilità ambientale. «Tra le possibilità la messa in sicurezza delle scuole o renderle efficienti a livello energetico. Ma anche terminare una pista ciclabile o sistemazioni di strade. Fronti trasversali -riferisce la deputata del Movimento Cinque Stelle– in grado di adeguare il territorio a quelle che possono essere alcune delle esigenze e criticità maggiori espresse dalle varie comunità».

La norma stanzia 340mila euro per le città fino a 100 mila abitanti (è il caso di Brindisi). In provincia di Brindisi si passa dai 260 mila euro per i Comuni più grandi fino a140mila euro per le realtà più piccole. Una prima quota integrativa, pari al 50%, verrà assegnata entro il 15 settembre 2021, previa verifica dell’avvenuto inizio dell’esecuzione dei lavori. «Sarò ben lieta di confrontarmi su questa opportunità con tutte le amministrazioni che vorranno. Ripeto -conclude l’on. Valentina Palmisano- con queste risorse si possono avviare e mettere le basi per una transizione ecologica e sostenibile nell’interesse dell’intero territorio».