Adriatico a rischio: Come fare a recuperarlo? Verso una riserva marina nel Canale di Otranto.
giovedì 15 aprile 2021
Si terrà venerdì 16 aprile alle ore 17.30 un incontro virtuale per raccontare la parabola dell’Adriatico, da mare ricchissimo, di specie e di biodiversità, a bacino impoverito e malato, e le azioni necessarie per recuperarlo. A partire dall’istituzione di una riserva marina nel canale di Otranto tra Italia e Albania.  

L’obiettivo è il recupero di stock ittici in grave sofferenza, la conservazione di ecosistemi marini vulnerabili e il ripopolamento dell’Adriatico.  La proposta avanzata da MedReAct e dall’Adriatic Recovery Project alla Commissione Generale per la pesca nel Mediterraneo (CGPM), prevede la chiusura alla pesca di fondo di una zona ricca di habitat sensibili e specie vulnerabili e una riduzione dello sforzo di pesca nelle aree limitrofe. 

La zona identificata nel Canale di Otranto ospita importanti aree di nursery di specie come il gambero rosa, il nasello, lo scampo, il gambero rosso, il gattuccio boccanera e una varietà di habitat vulnerabili, tra cui comunità di coralli profondi, spugne, corallo bambù e pennatule. Tali specie creano eterogeneità e stabilità negli ambienti di fondo, aumentando la biodiversità e fornendo un importante rifugio a pesci e invertebrati, anche di valore commerciale. 

Inoltre, gli habitat di coralli profondi agiscono come aree di riproduzione permettendo il rinnovamento di specie ittiche sovrasfruttate e svolgendo un ruolo fondamentale negli ecosistemi dell’Adriatico.  

L’istituzione di una FRA nel Canale di Otranto nel 2021 rappresenta un’opportunità importante per sostenere il recupero delle risorse ittiche e per il futuro di una pesca sostenibile, anche in basso Adriatico, contribuendo all'obiettivo di tutela del 30% dei nostri mari indicato nella nuova strategia europea sulla biodiversità. Per questo, abbiamo lanciato una petizione per chiedere al Governo italiano di istituire la riserva marina nel canale di Otranto. 

La petizione si può firmare al seguente link: CLICCA QUI 

L’adriatic recovery project è promosso da un’alleanza di organizzazioni della società civile ed enti di ricerca con l’obiettivo della tutela degli ecosistemi marini vulnerabili e degli habitat essenziali per le specie ittiche dell’Adriatico. È coordinato da MedReAct, associazione impegnata nel recupero degli ecosistemi marini del Mediterraneo, e i partner sono le seguenti associazioni ed enti di ricerca: Legambiente, Marevivo, Università di Stanford e Politecnico delle Marche. 

Interverranno: Cariddi Pierpaolo, Sindaco di Otranto; Federica Barbera, Legambiente Nazionale; Francesco Tarantini, Legambiente Puglia e Parco Nazionale Alta Murgia; Stefano Piraino, Università del degli Studi del Salento e Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare; Domitilla Senni, MedReAct.

Modererà l'incontro Maurizio Menicucci, giornalista RAI.

L'evento sarà trasmesso in diretta streaming venerdì 16 aprile a partire dalle ore 17.30 su Legambiente Puglia   CLICCA QUI 
 

e sulla Nuova Ecologia: CLICCA QUI
 
 
 
 
 
 
martedì 21 maggio 2024
BRINDISI, CRONACA  -  Un errore medico ha portato a gravi conseguenze per una paziente, che ora si trova senza entrambi i surreni. Il caso ha avuto origine da un referto della TAC svolta presso l’ospedale di Francavilla ...
martedì 21 maggio 2024
CAROVIGNO - L’Apulia Soundtrack Awards torna per la terza edizione per celebrare leggende, importanti compositori e premiare i migliori creatori di musica per film dal 4 al 6 luglio al Castello Dentice di Frasso. I premi Apulia ...
martedì 21 maggio 2024
La Polizia di Stato di Brindisi, nell’ambito di operazioni mirate contro lo spaccio di sostanze stupefacenti disposte dal Questore Giampietro LIONETTI sull’intero territorio provinciale, ha arrestato un ragazzo di 23 anni, ...
martedì 21 maggio 2024
Il 2024 rappresenta, per l’UNICEF Italia, un traguardo importante: 50 anni di presenza, attiva e costante, finalizzata a raccogliere fondi per sostenere i programmi UNICEF nei paesi in via di sviluppo e informare e sensibilizzare ...
martedì 21 maggio 2024
OSTUNI - Giovedì 23 maggio si terrà l’iniziativa "Esperienze di Comunità: Coltivare e vivere gli orti periurbani di Ostuni", organizzata nell’ambito della Settimana della Biodiversità Pugliese e del ...