Vendite di vetture ibride: a febbraio è boom
venerdì 19 marzo 2021
Non le ferma più nessuno. A febbraio le vendite di vetture ibride sono cresciute del +146,1% rispetto allo stesso mese del 2020 ed è avvenuto un sorpasso clamoroso che rimarrà negli annali. La quota di mercato delle auto ibride ha superato quella dei veicoli diesel: 28,8% contro il 25%. In calo, dal canto suo, la quota di mercato delle vetture benzina scesa al 32,9% rispetto al 44,9% di un anno fa.

Il grande balzo in avanti delle vendite di auto ibride è stato favorito dal rilancio degli incentivi governativi in questi primi due mesi del 2021 che hanno incoraggiato i consumatori ad acquistare in particolare vetture con emissioni di CO2 comprese nelle fasce da 21 a 60 g/km e 61-135 g/km. Nel caso di quest’ultima fascia gli incentivi all’acquisto arrivano fino a 3.500 euro con rottamazione.

Entrando nel dettaglio, a febbraio l’aumento delle vendite è stato del +162,6% per le ibride benzina che arrivano a 65.107 immatricolazioni e del +67,6% per le ibride diesel che registrano 9.313 unità vendute. Per marzo le previsioni sono di un nuovo forte balzo in avanti. Basti pensare che i nuovi incentivi promossi dalla regione Lombardia, pari a 16,2 milioni di euro, per l’acquisto di auto elettriche ed ibride sono andati esauriti nel giro di sole 24 ore.

Volgendo lo sguardo al 2020 scopriamo che nell’arco di tutto l’anno le vendite di auto ibride sono raddoppiate rispetto al 2019 arrivando a 223.321 unità rispetto alle 110.024 auto vendute nei 12 mesi precedenti con un aumento percentuale del +103%. Proprio il mese di dicembre 2020 è stato uno dei più positivi dell’anno con una crescita singola del +181,4% che ha portato il segmento a chiudere l’anno con una quota di mercato del 21,4% appena dietro al 25,8% del diesel. A febbraio 2021 dunque lo storico sorpasso che ribalta le prospettive e riscrive la storia del mercato dell’auto. Oggi in Italia si vendono più auto ibride che diesel. Fino ad un anno fa, prima dell’arrivo del Covid-19, questo momento sembrava ancora molto lontano.

L’ibrida elettrica più venduta nel 2020 è stata la Fiat Panda con 30.344 immatricolazioni. Nei primi due mesi del 2021 la Panda ha già raggiunto la metà di queste vendite con 15.108 modelli consegnati ai loro nuovi proprietari. La classifica del 2020 continua con Toyota Yaris e Ford Puma rispettivamente con 23.072 e 17.148 unità vendute. Questi tre veicoli si confermano ai primi posti anche nei primi due mesi del 2021, con l’inserimento della new entry Lancia Ypsilon che nel giro di due mesi ha venduto 6.713 modelli.

Considerando che nella top ten delle auto ibride più vendute in Italia troviamo anche veicoli Crossover come Suzuki Ignis, Toyota C-HR e Hyundai Tucson, appare evidente che questo segmento di vetture sembra essere quello che più di tutti viene incontro alle esigenze degli automobilisti e delle famiglie, unendo fattori come basse emissioni, prezzo accessibile, un abitacolo con ampio spazio all’interno ed un’estetica moderna. A riprova del nuovo amore che gli italiani nutrono per Crossover e SUV vi è il fatto che questi sono tra i modelli più venduti presso il concessionario online autoo.it che propone vetture usate dei principali costruttori tedeschi accompagnate da tutte le garanzie possibili in termini di affidabilità e prestazioni.