Brindisi. Primo giorno di vaccinazione anti Covid per il personale scolastico
domenica 21 febbraio 2021
È partita oggi la campagna di vaccinazione della Asl per gli operatori scolastici: a Brindisi, nell'ambulatorio allestito nel Centro anziani di via Spagna, le vaccinazioni hanno interessato il personale degli istituti Cappuccini e Casale, e a Fasano, nella sede del Pta, quello delle scuole Collodi e Galilei. 

Soddisfatto dell’avvio della campagna di vaccinazione il direttore generale della Asl, Giuseppe Pasqualone:“La macchina organizzativa ha funzionato: l’accoglienza del personale scolastico e le vaccinazioni sono andate avanti senza problemi. Siamo tutti consapevoli che questa campagna rappresenta un’occasione imperdibile per poter riprendere la nostra vita. Le somministrazioni del vaccino AstraZeneca per il personale scolastico - ha detto ancora Pasqualone - proseguiranno nei prossimi giorni e da martedì partiremo anche con quelle per i rappresentanti delle Forze dell’ordine”. 

“Dopo la fase dedicata agli operatori sanitari – ha aggiunto il coordinatore Covid della Asl, Angelo Greco – siamo passati al personale scolastico e da domani si aggiungeranno le prime somministrazioni di vaccino Pfizer per gli anziani over 80. Questo è un momento molto importante: con il vaccino per la prima volta andiamo all’attacco del virus creando una barriera anticorpale che riduce la diffusione del contagio”. 

“Quello di Bozzano – ha concluso il direttore del Servizio di Igiene e Sanità pubblica della Asl, Stefano Termite – è uno dei centri più importanti della provincia di Brindisi, con una squadra di 10 operatori sanitari e 8 postazioni di vaccinazione, una zona per conservazione e preparazione del vaccino e un’area dedicata al primo soccorso con un medico anestesista rianimatore.

L’ordinanza del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che dispone la chiusura delle scuole fino al 5 marzo, potrebbe permetterci di concentrare nel Centro di Bozzano e negli altri hub della provincia gran parte del personale scolastico e velocizzare la campagna di vaccinazione”.

UFFICIO STAMPA ASL BR