Brindisi: il Tenente Daniele Cocciolo dopo 41 anni lascia il servizio attivo.
mercoledì 29 luglio 2020
Il Tenente Daniele Cocciolo, dopo oltre 41 anni trascorsi nelle file dell’Arma dei Carabinieri, lascia il servizio attivo. L’ufficiale di origini leccesi, ha intrapreso la carriera nell’Arma nel 1979 quale allievo Carabiniere frequentando la Scuola Allievi di Roma per poi essere assegnato alla Stazione di Giussano (MI).

Vincitore del concorso Sottufficiali al termine del corso biennale di formazione terminato nel 1982 è stato assegnato nella città di Bologna, alla Stazione Carabinieri di Porta Lame quale sottufficiale in sottordine dove è rimasto fino al 1987. Dopo un periodo di un anno nel Servizio Amministrativo della Legione Carabinieri Emilia Romagna, è stato trasferito alla Compagnia di Molinella (BO) con l’incarico di capo equipaggio dell’Aliquota Radiomobile dove è rimasto sino al 1991, anno in cui è stato trasferito quale comandante alla Stazione Carabinieri di San Benedetto Val di Sambro (BO) dove è rimasto per 9 anni sino al 2000, per poi essere trasferito alla Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi dove è rimasto per 18 anni sino al novembre 2018, quando è risultato vincitore del concorso per “ufficiale del ruolo straordinario ad esaurimento”. E' stato insignito della medaglia di bronzo di lungo comando e della medaglia per anzianità di servizio. È laureato in Giurisprudenza.