COVID, ZULLO: QUALCUNO FERMI LO SCIENZIATO LOPALCO… LE SUE AFFERMAZIONI SONO PERICOLOSE
domenica 26 luglio 2020
Di seguito la dichiarazione del capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo

“Qualcuno fermi Lopalco non dalla discesa in campo in politica ma dal presentarsi come scienziato.  Lo faccia per il bene della Puglia e della collettività pugliese e nazionale!

“Quando Lopalco afferma su Facebook che ‘i virus sono individui esigenti: se proprio devono viaggiare, preferiscono farlo in aereo in prima classe piuttosto che sui barconi’ è una comunicazione fuorviante, ingannevole e pericolosa per la salute pubblica. Il prof. Lopalco può esprimere le proprie idee politiche ma se veicolate nella veste di scienziato arreca danno ai miei e suoi maestri, alla nostra professionalità, alla scienza e alla collettività.  Non uno scienziato, un medico non può permettersi simili affermazioni.  E nemmeno un politico serio.

“L'uomo, di qualunque razza, provenienza, credo, idea politica può veicolare il virus viaggiando in ogni modo e gli assembramenti durante il viaggio favoriscono la trasmissione. Quando si tratta di Sanità pubblica non c'entra più l'essere pro o contro gli immigrati ma occorre mettere in atto misure di profilassi scientificamente validate nel rispetto della dignità della persona e a tutela della collettività.

“Estremizzando il suo concetto (errato) se oggi vigente l'ordinanza di quarantena del Ministro Speranza si viene via mare attraverso la Grecia dalla Bulgaria non ci sarebbero rischi di trasmissione, rischi che secondo Lopalco sussisterebbero se una persona rientra dalla Bulgaria in aereo. Assurdo ma nell'era di Emiliano tutto è possibile, anche negare l’evidenza visto che i proprio in Puglia stiamo registrando casi positivi fra i migranti che arrivano in Sicilia e trasferiti in Puglia”