FORZA ITALIA: CON IL FALLIMENTO DELLE PRIMARIE, LA PUGLIA HA DETTO CHE IL CENTROSINISTRA DEVE PREPARARE LE VALIGIE
lunedì 13 gennaio 2020
Nota del commissario regionale di Forza Italia on. Mauro D’Attis e del vice commissario vicario sen. Dario Damiani.

“Il dato di partecipazione in Puglia alle elezioni primarie del centrosinistra conferma la scelta dei pugliesi di voltare pagina e di affidare al centrodestra la guida della Regione (così come emerge con chiarezza dai sondaggi delle ultime settimane).

Si registra un crollo della partecipazione rispetto alle precedenti primarie del 2014 (da 134.000 a poco meno di 80.000) e c’è il rischio concreto che Emiliano sia chiamato a rappresentare il suo schieramento avendo ottenuto poco più dell’1% del consenso dei pugliesi.

Insomma, il PD ed i suoi alleati sono riusciti in una intera regione a portare alle urne poco più dei quasi 60.000 elettori che il centrodestra ha mobilitato per le primarie lo scorso anno solo in sei comuni pugliesi (Bari, Corato, Lecce, Foggia, San Severo e San Giovanni Rotondo).

Si tratta di un autentico suicidio politico del Partito Democratico che ha avuto anche la pretesa di far pagare chi andava a votare. Unico dato positivo per loro è che ora hanno incassato 80.000 euro da spendere per difendersi dai fallimenti del loro governo regionale.

Ma ci sono anche altre valutazioni che fanno emergere aspetti gravissimi, come, ad esempio, la ‘discesa in campo’ di alcuni dirigenti della Regione Puglia in favore di Emiliano con l’unico intento di salvaguardare privilegi personali anziché preservare il loro ruolo terzo ed imparziale”.