3 - 4 Ottobre 2008 - VIII^ Giornate allergologiche brindisine. Allergie e intolleranze, esperti per due giorni a convegno
martedì 30 settembre 2008

Allergologi e immunologi di tutta Italia per due giorni a confronto a Brindisi, per parlare di un tema sempre più avvertito come attuale dagli organi di informazione come dall’opinione pubblica: le allergie, le intolleranze e in generale i disturbi immunologici, oggi sempre più diffusi a causa degli stili di vita moderni e dell’inquinamento.


Occasione, il corso-convegno per medici e infermieri organizzato dalla Siaic, Società Italiana di Allergologia e Immunologia Clinica,  ovvero le “Ottave Giornate Allergologiche Brindisine”, in programma venerdì e sabato prossimo (3 e 4 ottobre 2008) presso il Grande Albergo Internazionale (lungomare Regina Margherita 23, tel. 0831.523473).


Obiettivo, la discussione di temi di grande attualità medico-scientifica in tema di terapie delle allergopatie respiratorie, di emergenze allergologiche, di patogenesi delle allergie alimentari, di reazioni avverse a farmaci, di problematiche medico-legali connesse ad una branca della medicina in costante espansione.  Lo scopo ultimo dell’incontro scientifico, dunque – come spiega il coordinatore scientifico del convegno, il dottor Augusto Arsieni, è quello “di aggiornare i professionisti che quotidianamente si confrontano con queste problematiche: medici specialisti in Allergologia ed Immunologia clinica, Dermatologia, Pediatria, medici di pronto soccorso, anestesisti e rianimatori, radiologi, medici di Medicina generale, infermieri”.


Attraverso un confronto approfondito sulla eziologia, la diagnostica clinica, laboratoristica e strumentale di patologie di frequente riscontro, l’evento di Brindisi si propone non solo di esaminare criticamente gli attuali trattamenti valutando la validità di approcci diagnostico-terapeutici interdisciplinari, la scelta di farmaci e di sistemi di somministrazione, ma anche di esaminare l’efficacia degli interventi di prevenzione primaria e secondaria. 


La presentazione e la discussione interattiva di casi clinici dimostrativi consentirà di comprendere meglio gli aspetti pratici dei vari argomenti, alla luce della esperienza acquisita durante la gestione delle patologie allergiche.


 Altro importante aspetto è il coinvolgimento di associazioni di pazienti allergici che si sono costituite già da qualche tempo ed operano in tutte le province pugliesi: un coinvolgimento indispensabile per la messa in campo di politiche sanitarie sempre più rispondenti alle esigenze dei pazienti, “più delle società scientifiche o dei medici”, dice Arsieni. Allergie e intolleranze non sono infatti ancora ampiamente riconosciute come patologie invalidanti: in tal senso, basta citare le alterne vicende della rimborsabilità dei farmaci antiallergici, i costi solo parzialmente riconosciuti  della terapia immunologica, la tanto attesa apertura di Unità Operative di Allergologia e Immunologia Clinica presso le varie ASL, tematiche  per cui si battono da tempo gli allergologi pugliesi, in attesa di un definitivo riconoscimento del loro impegno.


Il programma




Due giornate ed un programma scientifico ricchissimo di argomenti e relatori. Si comincia venerdì alle 8.30 con la registrazione dei partecipanti e il saluto delle autorità, e si entra subito nel vivo con il primo modulo, “Update in Allergologia e Immunologia Clinica I”. Presidente L. Fontana (Roma), moderatori G. Bruno (Roma),  G. Moscato (Pavia),  L. Muratore (Lecce), E. Sabato (Brindisi).


Ore 9.15 introduzione a cura di Augusto Arsieni, interventi sui temi “Aerobiologia e patologie allergiche respiratorie”, PP. Dall’Aglio (Parma), “Allergeni professionali ed asma”, G. Moscato (Pavia), “Asma gastrico”, G. Bruno (Roma).

Ore 11, “Difetti congeniti del sistema complementare e patologie associate”, L. Fontana (Roma);  “Le orticarie croniche”, O. Rossi (Firenze); “Le allergie e le ”intolleranze” alimentari”, G. Iadarola (Foggia); “La terapia con adrenalina nel trattamento dello shock anafilattico”, A. Cirillo (Caserta).


Nel pomeriggio, a partire dalle 15, secondo modulo con “Simposio: immunoterapia specifica (ITS)”;  presidente A. Tursi (Bari), moderatori A. Arsieni (Brindisi), A. Cirillo (Caserta); interventi su “I meccanismi di azione dell’ITS”, G. Passalacqua (Genova); “ITS ad alte dosi”, V. Di Rienzo (Latina); “ITS nella pollinosi da cipresso”, MT. Ventura (Bari); “Dermatite Atopica e ITS”, F. Mastrandrea (Taranto).


Terzo modulo a partire dalle 17 sul tema “Casi clinici in Allergologia e Immunologia clinica”; Moderatori S. Ardito (Brindisi),  G.M. D’Ippolito (Francavilla F.); interventi sui temi “Un caso di FPIES (Food Protein-induced Enterocolitis) da pesce”, G. Indirli (Copertino); “Recurrent sterile peritonitis as an adverse reaction to Icodextrin solution in a patient on ambulatory peritoneal dialysis (APD)”, S. Nenna (Trani); “Allergia ai tatuaggi temporanei”, GF. Calogiuri (Lecce); “DAC a farmaci in un bambino di un anno”, R. Laddaga (Bari).

Alle 18.30, alla fine della prima giornata del convegno, corso teorico-pratico per infermieri: tutors A. Arsieni (Brindisi), S. Strada (Maglie),  MT. Ventura (Bari); interventi sui temi “Misure preventive nell’allergia da pollini, acari e animali domestici”, S. Strada (Maglie); “La diagnostica allergologica in vivo”,  MT. Ventura (Bari); “Reazioni avverse a farmaci”, A. Arsieni (Brindisi).


Anche sabato 4 ottobre si comincia alle 8.30 con il quarto modulo, “Update in Allergologia e Immunologia clinica II). Presidente A. Passaleva (Firenze), moderatori E. Jirillo (Bari), MT. Ventura (Bari); interventi sui temi “Cross-reattività tra Anisakis simplex e Dermatofagoidi”, M. D’Erasmo (Bari); “Un’asma difficile da controllare”, V. Patella (Acropoli-SA); “La citometria a flusso nella diagnosi di allergia a farmaci”, G. Maietta (Lecce).

Alle 10.30 una lettura, “Problemi socio-ambientali nelle malattie allergiche”, a cura di A. Passaleva (Firenze), prima di passare al quinto modulo del convegno (“Incontro tra specialisti  e medici medicina generale”), in collaborazione con SIMG e ABA Onlus. Moderatori F. Galasso (Brindisi), A. Montanile (Brindisi), S. Strada (Maglie); interventi sul tema “Organizzazione dei servizi ed ottimizzazione dei protocolli operativi in Allergologia ed Immunologia clinica”, M. Minelli (Campi Salentina); “ Ruolo del MMG nel management delle malattie allergiche”, R. Capone (Presidente SIMG - Brindisi).


Alle 11.45 gli interventi delle autorità: Domenico Mennitti, sindaco di Brindisi, Giuseppe Romano (consigliere regionale commissione Sanità), Rodolfo Rollo (direttore generale Asl Brindisi), Marcella Mancini (Tribunale diritti malato Brindisi), i rappresentanti associazioni pazienti allergopatici/immunopatici. Conclusioni a cura di Alberto Tedesco, assessore regionale alle Politiche della salute.

Il convegno si chiuderà alle 13 con la compilazione del test di valutazione e la chiusura del lavori a cura dei presidenti A. Arsieni (Brindisi)  e A. Passaleva (Firenze).

Patrocini di Regione Puglia (assessorato alle Politiche della salute), Ordine medici provincia di Brindisi, Asl BR 1, Provincia e Comune di Brindisi.


 ”Clicca       ”1