Marcucci, responsabilmente, fa il primo passo e riapre al dialogo
lunedì 28 ottobre 2019
Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota del presidente di Confindustria Brindisi Patrick Marcucci.

Si dice giustamente che "la dialettica è il sale della democrazia", l’espressione di opinioni diverse ed alle volte anche contrastanti è praticamente un dato fisiologico in un attività di "sistema" ed in un contesto democratico. Fondamentale è che vi sia  rispetto reciproco ed un approccio costruttivo da parte di tutti. Confindustria crede nel sistema dei ruoli ed è da sempre convinta che il presupposto dello sviluppo sia quello in cui ciascun ruolo interagisce con gli altri in una logica di "squadra". Confermiamo pertanto la volontà di cooperazione con l'amministrazione locale e con tutte la parti sociali del territorio.

Riteniamo quanto mai necessario terminare le polemiche che, in una fase  economico sociale complessa e delicata come quella che stiamo vivendo, non fanno certo bene alla comunità. A questo proposito, crediamo fermamente che dalle situazioni di crisi possano nascere delle opportunità per uno sviluppo nuovo, che comprenda non solo il settore industriale -fondamentale e necessario- ma anche lo sviluppo di tutti i settori economici.  Certamente vogliamo uno sviluppo condiviso, eco-sostenibile e di grande attenzione per le nuove generazioni, uno sviluppo non condizionato da preconcetti e da pregiudizi di sorta. Confindustria Brindisi c'e' e sarà sempre presente, con la massima apertura e disponibilità verso tutti coloro che, lavorando con il massimo impegno, vorranno perseguire questa strada.

Patrick Marcucci 
Presidente Confindustria Brindisi