Brindisi. Quartiere Paradiso, un quartiere che vive nell’incuria e nel disinteresse generale,
mercoledì 3 luglio 2019
Ci troviamo sul quartiere Paradiso, un quartiere che vive nell’incuria e nel disinteresse generale, atteggiamento che non proviene dagli abitanti, ma da chi invece dovrebbe rendere il più possibile fruibili i servizi e sopperire invece ai disagi che purtroppo sussistono da settimane in alcune delle vie del quartiere, tra cui, anche la principale Via Egnazia dove l’illuminazione risulta intervallata.

In particolare ci riferiamo ad un preciso isolato che comprende Via Ugo Foscolo, Via Vittorio Alfieri, Via Torquato Tasso e per un tratto Via Benedetto Croce, che sono costantemente al buio da tre giorni consecutivi, ai quali nella scorsa settimana se ne sono succeduti altrettanti.

Strade impraticabili a piedi per chi volesse fare una passeggiata con il proprio cane o semplicemente prendere una boccata d’aria in una calda serata estiva.

La sostituzione dei vecchi lampioni dalla consueta luce giallognola con quelli a led di ultima generazione consente ovviamente un risparmio in termini di consumi e garantisce una maggiore visibilità, ma perché non intervenire dopo le sollecitazioni esternate dai residenti?

Perché lasciarli ancora al buio e nel disagio da quasi una settimana?

Sperando di poter rappresentare le rimostranze dei residenti, abbiamo inteso farci portavoce del quartiere nel quale risiediamo e al quale teniamo particolarmente poiché, così come avviene per le altre periferie, abbandonato a sé stesso e al proprio destino come se non ci fosse un domani.

Jacopo STICCHI,  dirigente provinciale Movimento Nazionale per la Sovranità (MNS)