I DIPENDENTI DI ECOTECNICA NUOVAMENTE SUL TORRIONE DEL MONUMENTO AL MARINAIO.
lunedì 10 giugno 2019
Riprende la protesta estrema dei dipendenti di Ecotecnica che in questi giorni hanno subito un provvedimento di sospensiva dal lavoro in via cautelare da parte dell’azienda, in base a quanto previsto dalla Legge 231/01 per reati spia secondo la normativa antimafia.
I lavoratori chiedono un incontro con il Prefetto. 

La sospensiva adoperata dalla ditta potrebbe determinare un licenziamento che avrebbe conseguenze gravissime per le tredici famiglie e per i figli di questi lavoratori, conseguenze tali che potrebbero causare gesti inconsulti.

Il presidio ha avuto inizio questa mattina e si è protratto per tutto il pomeriggio, uno dei lavoratori ha accusato un malore e si è reso necessario l’intervento del 118. Nel tardo pomeriggio di oggi il Prefetto ha convocato la riunione del comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico.

Il presidio dei lavoratori è stato sospeso. Nel pomeriggio di domani si terrà un incontro presso la prefettura a cui parteciperanno tutte le parti sociali ed istituzionali compresa l’azienda Ecotecnica.

Di Alessandro Muccio