CANNALIRE (PD), ENEL:"LA STRATEGIA ENERGETICA DEI GOVERNI RENZI E GENTILONI ALLA BASE DELLA DECARBONIZZAZIONE DI CERANO"
giovedì 16 maggio 2019
La Strategia Energetica Nazionale dei governi a guida del Partito Democratico inizia a dare i suoi frutti. Dopo gli accordi alla conferenza sul clima di Parigi del 2015 l'Italia, grazie ai suoi governi Renzi prima e Gentiloni poi, ha intrapreso un percorso virtuoso finalizzato a chiudere definitivamente la stagione del carbone. Il tempo, ancora una volta, si dimostra galantuomo sulle politiche dei governi di centrosinistra.

Questa circostanza, a Brindisi, l'abbiamo sempre rivendicata anche durante la campagna elettorale per le amministrative, quando sostenevamo come la Strategia Energetica Nazionale fosse uno dei punti che aveva saldato la coalizione di centrosinistra con Riccardo Rossi sindaco. Davanti ad uno scenario sino a pochi anni fa impensabile e quasi impossibile per questo territorio che ospita la centrale termoelettrica più grande di Europa, tutte le polemiche sterili e demagogiche, sono insignificanti.

La SEN dei governi Pd è un fatto inconfutabile, le chiacchiere, le infondate autocelebrazioni e le fake news le lasciamo agli altri. Ora tutta la comunità brindisina, a partire dai propri rappresentanti istituzionali, datoriali e sindacali, deve dialogare costantemente per trasformare in un'occasione di sviluppo sostenibile questo cambio di strategia epocale di Enel a Brindisi.

Le Amministrazioni Provinciale e Comunale con la guida di Riccardo Rossi, da sempre impegnato a sostegno della decarbonizzazione, rappresenteranno un punto fermo e di ampia garanzia per tutti i portatori di interesse e in generale per tutto il territorio.

Francesco Cannalire - Segretario Cittadino PD Brindisi