Carovigno: Presentato il Consorzio Albergatori
sabato 16 marzo 2019
E' stato presentato alla stampa e alle Autorità il neonato Consorzio Albergatori Carovigno, costituito da 22 operatori del settore turistico del territorio della “Nzegna”. A fare gli onori di casa, il Presidente Enzo Di Roma che ha sottolineato lo scopo principale del sodalizio, ovvero “valorizzare, diffondere e promuovere in Italia e all'estero l'immagine turistica di Carovigno".

Il fine è quello di favorire – ha continuato Enzo Di Roma – l'incremento del flusso turistico, fornendo alle imprese consorziate una serie di mezzi e strumenti per la diffusione dei prodotti e servizi con la creazione di pacchetti turistici”.

Naturalmente lo sguardo degli associati non è solo alla stagione estiva, ma si guarda con ottimismo alla vera destagionalizzazione grazie al clima mite e alle numerose iniziative culturali, enogastronomiche e folcloristiche che offre il territorio nell'arco di tutto l'anno.

Il Consorzio intende presentarsi ai Tour Operator, partecipando a workshop e fiere di settore: da questo momento gli associati faranno fronte comune e veicoleranno il brand “Carovigno”. Nascerà una piattaforma multimediale tendente alla gestione di una banca dati interconsortile dell'offerta turistico alberghiera: in pratica si offrirà ai turisti una piattaforma tendente alla prenotazione centralizzata.

Salvatore Lanzilotti, vice presidente del Consorzio Albergatori Carovigno, ha evidenziato l'importanza anche storica “di aver riunito in un consorzio grandi e piccole imprese del sistema ricettivo di Carovigno dopo vari tentativi in passato andati a vuoto”. Mentre il tesoriere Donato Marangio ha messo in risalto che finalmente si potrà parlare in Italia e all'estero di Carovigno.

La comunicazione in questo campo è essenziale e di fondamentale importanza: Francesco Piscinelli  ha spiegato che “il Consorzio si occuperà in primis di comunicazione tra i suoi stessi associati per fare fronte comune alla richiesta turistica e di uniformare l’offerta; con le autorità e le istituzioni per ottenere aiuti, risorse e indicazioni e per sincronizzare l'immagine e l'attività ai progetti di sviluppo che si stanno realizzando a livello regionale, nazionale ed europeo; con giornalisti, opinion maker e grandi operatori per fornire una immagine complessiva e omogenea di Carovigno e per potenziarne e correggerne visibilità e reputazione. Infine, ma non per ultimo, verso i turisti per fidelizzarli e coinvolgerli nelle attività di marketing”.

Alla conferenza ha partecipato il Sindaco di Carovigno, Massimo Lanzillotti, e alcuni esponenti della giunta e della maggioranza. Lanzilotti ha fatto gli auguri agli operatori turistici di Carovigno augurando loro di raggiungere gli obiettivi per i quali nasce il Consorzio. “Il nostro paese si basa principalmente sul turismo e sull'agricoltura: per questo da parte nostra - ha detto il primo cittadino - avrete la massima disponibilità”.

Anche l'assessore al turismo, Antonella La Camera, ha evidenziato l'interesse dell'amministrazione a condividere le finalità del Consorzio. A tal riguardo, ha ricordato che “Carovigno ospiterà a fine giugno i XXII Giochi Giovanili della Bandiera che saranno un'importante occasione di marketing oltre che di lavoro per le attività tutte del paese”.

Infine, il presidente del consorzio, Enzo Di Roma, ha rivelato che la prima attività e il primo scopo è stato raggiunto nei giorni scorsi con la distribuzione di un gruppo di 40 persone in strutture dei consorziati, stante l'indisponibilità della struttura turistica contattata dal tour operator. “In passato – ha voluto sottolineare - questo gruppo di turisti avrebbe preso in considerazione altri territori limitrofi dopo avere ricevuto il “sold out”. Invece il nostro consorziato, comprendendo le finalità, ha condiviso l'opportunità con gli altri associati”.