Oria: deve espiare 4 anni 1 mese e 11 giorni di reclusione, per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio, detenzione illegale di armi ed evasione dagli arresti domiciliari, arrestato.
martedì 26 febbraio 2019
I Carabinieri della Stazione di Oria hanno tratto in arresto DURANTE Vincenzo Giotto 26enne  del luogo. L’uomo è destinatario di  un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, poiché deve espiare una pena residua di 4 anni, mesi 1 e giorni 11 di reclusione, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente, detenzione illegale di armi ed evasione dagli arresti domiciliari, reati commessi nell’arco temporale 2014-2015.

In particolare nel 2014 è stato arrestato  per detenzione illegale di arma comune da sparo clandestina, a seguito di perquisizione personale gli è stata rinvenuta una pistola  calibro 6,35 con matricola abrasa compresa di caricatore con un proiettile. Nel mese di marzo è stato arrestato e collocato agli arresti domiciliari, per resistenza nei riguardi dei Carabinieri che erano intervenuti  a seguito di una lite in famiglia.

Dopo qualche ora si allontanava dagli arresti domiciliari a cui era stato assoggettato, tratto in arresto veniva associato in carcere. Nel mese di giugno sempre del 2014, è stato tratto in arresto per detenzione al fine di spaccio di stupefacente. Nella circostanza gli sono stati rinvenuti 240 grammi di marijuana  suddivisi in 150 dosi.

L’arrestato dopo la notifica dell’odierno provvedimento  e l’espletamento delle formalità di rito è stato associato nella Casa Circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 
mercoledì 29 maggio 2024
Nell’assemblea del 28 maggio, che si è svolta nella sala Francigena della direzione generale della Asl Brindisi, le associazioni accreditate hanno eletto Giuseppe Di Giorgio come nuovo presidente del Comitato Consultivo ...
mercoledì 29 maggio 2024
MESAGNE - Cane Caduto in Pozzo Salvato dai Vigili del Fuoco!Un eroico intervento dei Vigili del Fuoco ha salvato la vita di un cane domestico a Capo Dampietro, nel territorio di Mesagne. L'incidente è avvenuto quando il cane ...
mercoledì 29 maggio 2024
LEGAMBIENTE: 40 ANNI DI BATTAGLIE SU IMPATTO AMBIENTALE DELLE CENTRALI TERMOELETTRICHE A CARBONESono passati 40 anni da quel mese di maggio del 1984, quando Legambiente organizzò prima a Brindisi e poi a Lignano Sabbiadoro, il primo ...
mercoledì 29 maggio 2024
Fantastica settimana quella appena trascorsa per l’I.P.E.O.A. di Brindisi e in particolare per cinque studenti, tutti provenienti da città diverse, che hanno ospitato altrettanti studenti lituani nell’ambito del progetto ...
mercoledì 29 maggio 2024
BRINDISI, RACCOLTA DIFFERENZIATA: NIENTE SOLDI DI ECOTASSA PER BRINDISI. GRAZIE A COMUNE E TEOREMALa Giunta regionale ha stanziato le risorse necessarie per premiare i comuni virtuosi che hanno saputo effettuare la raccolta differenziata. ...