Brindisi. Mino Borraccino: l’impegno esemplare del DUC Brundisium.
lunedì 25 febbraio 2019
Mino Borraccino: “Ho partecipato, oggi, insieme al Sindaco Riccardo Rossi, alla iniziativa del DUC di Brindisi, che ha avuto luogo presso il Palazzo Granafei Nervegna.

“L’ambizione dei DUC è la riappropriazione in termini culturali e di identità dei centri urbani, come luoghi riconosciuti e riconoscibili della propria storia, offrendoli anche come stimolo alla fruizione turistica. Da questo punto di vista mi è parso che il convegno abbia colto nel segno; infatti fin dal titolo si intuiva con chiarezza l’idea di coniugare il rilancio del commercio nel centro urbano con la valorizzazione dei percorsi culturali. Lo svolgimento dei lavori, con gli interventi degli illustri relatori, ha poi confermato il taglio positivo dato all’iniziativa.

“La Regione Puglia cofinanzia – attraverso le risorse versate alla Regione dalle grandi catene distributive per i loro piani di ampliamento e di ristrutturazione - sia la redazione dei piani operativi dei Comuni, cioè i progetti per la realizzazione dei Distretti, sia le opere e le iniziative previste dagli stessi piani. 

“Ho colto con soddisfazione che gli obiettivi dell’iniziativa sono perfettamente in linea con le finalità che hanno portato il legislatore regionale alla costituzione dei DUC: la valorizzazione dei centri urbani, la promozione del commercio attraverso itinerari turistici, la creazione e lo sviluppo di percorsi storici ed enogastronomici, di itinerari dello shopping e delle produzioni tipiche.

“Sulla base dei validi risultati conseguiti finora, ritengo che il DUC “Brundisium” abbia i requisiti per accedere a ulteriori risorse finalizzate alla realizzazione di servizi comuni fra gli operatori dell’area, come per esempio azioni di promozione volte ad aumentarne l’attrattività; interventi di arredo urbano e interventi di riqualificazione urbana attinenti all’area. In tal modo questa misura contribuirà fattivamente allo sviluppo delle piccole imprese del settore e alla riqualificazione del contesto urbano di Brindisi.”