ARESTA (M5S): “ho portato all’attenzione dell’Aula l’annosa vicenda del Centro per l’Impiego di Brindisi, una vera vergogna che merita una rapida soluzione”.
giovedì 7 febbraio 2019
Nella giornata di ieri 6 febbraio, il Deputato Giovanni Luca Aresta, portavoce M5S e vice Capogruppo in IV Commissione Difesa, è intervenuto nel corso della seduta che ha visto votare il D.l. Semplificazioni presso la Camera dei Deputati, per denunciare la grave situazione del Centro per l’Impiego di Brindisi.

Nel corso del suo intervento, Aresta ha voluto ricordare come il servizio sia punto di riferimento per disoccupati e inoccupati di molti comuni della provincia di Brindisi nonostante una grave accertata carenza di personale. Secondo i sindacati vi è la necessità di almeno venti nuove assunzioni. Evidenziati i ritardi della Regione Puglia nel favorire gli investimenti necessari per l’ammodernamento del Centro.

Molti i disagi degli utenti costretti a interminabili attese davanti agli sportelli, aperti per sole tre ore al giorno e una unica apertura pomeridiana. Una vicenda che ha dell’incredibile al giorno d’oggi, considerate le difficoltà per accedere agli uffici – ha aggiunto Aresta. Non è concepibile indurre i cittadini a dormire in auto per non perdere il proprio turno e tentare la fortuna la mattina seguente.

“Farò chiarezza su questa situazione, in particolare in una fase in cui il Governo ha avviato le già osteggiate procedure per il reddito di cittadinanza, che in seno prevedono proprio nuove assunzioni nei Centri per l’impiego e un giusto sostegno a circa 5 milioni di italiani sotto la soglia di povertà. Il Governo ha stanziato un miliardo di euro, inseriti in legge di bilancio: le Regioni sono autorizzate ad assumere, con aumento della rispettiva dotazione organica, fino a complessive 4.000 unità da destinare ai Centri per l’impiego. La stessa Regione Puglia, con le scellerate politiche del Presidente Emiliano, deve adoperarsi velocemente affinché tali assunzioni siano fatte nei modi e in tempi adeguati, senza scaricare le proprie responsabilità sul Governo nazionale”, ha sottolineato il Deputato.

Nelle prossime ore, Aresta e la Collega Valentina Palmisano, entrambi avvocati e Portavoce alla Camera, presenteranno una interrogazione a risposta scritta al Ministro del Lavoro Di Maio per avere maggiori delucidazioni su una vicenda che costringe operatori e migliaia di cittadini della provincia brindisina a subire gravi disservizi e disagi.