Diffida Versalis. Nota di Legambiente Brindisi
mercoledì 17 ottobre 2018
Finalmente, dopo tanti anni, l’Amministrazione comunale di Brindisi assume una posizione ferma e  tecnicamente motivata in merito alle continue sfiammate in torcia nel petrolchimico di Brindisi. Ciò avviene grazie a quanto disposto dal Sindaco Rossi a seguito della diffida inviata a Versalis.

Versalis non ha adempiuto a quanto riportato nella diffida e del tutto immotivata è l’attribuzione del blocco   del   compressore   ad   un   surriscaldamento   impossibile   in  rapporto   alla   differenza   tra   la temperatura nel compressore e quella esterna.

Legambiente  conferma  il  pieno sostegno alle  iniziative  istituzionali  che  tendono  ad impedire i continui “incidenti” ed i danni ambientali conseguenti e chiede che si intensifichi l’azione tesa a favorire la sostenibilità e tecnologie innovative nei processi industriali del petrolchimico, all’interno del quale Eni è necessario che investa in quella chimica verde altrove dalla società magnificata.