No Coke Brindisi da oggi ha un logo.
martedì 15 gennaio 2008

Brindisi, 15 gennaio 2008. Grazie per la grande adesione al nostro invito! NO COKE BRINDISI da oggi ha un logo, ve lo presentiamo con queste poche righe.


Ringraziamo i numerosi partecipanti del singolare “concorso” da noi lanciato qualche settimana fa. Il vincitore, che per sua espressa volontà rimarrà sconosciuto, ha inteso prendere in prestito la famosa opera di Edvard Munch, L’urlo, poiché l’angoscia trasmessa da questo dipinto ben si presta a raffigurare il sentimento di sgomento delle popolazioni, e di quella brindisina in particolare, di fronte all’uso dissennato e sconsiderato di questo combustibile fortemente inquinante e climalterante.


A Brindisi, Enel e Edipower non vogliono rinunciare a nulla dei loro profitti, non intendono recepire niente delle proposte avanzate dalle istituzioni e ignorano le istanze dei cittadini. E con eguale superbia spacciano per “gentili concessioni” ciò che avrebbero dovuto fare, per espresse disposizioni di legge, già da anni. 


Uno catastrofe ambientale annunciata, una efferatezza portata avanti al solo scopo di creare profitti in totale mancanza di serie iniziative per sensibilizzare e responsabilizzare i cittadini al risparmio energetico. Iniziative e responsabilità che spettano unicamente alle sole istituzioni pubbliche e non certo a privati o ad alcune associazioni sponsorizzate, oltretutto, da chi poi persegue l’esatto contrario.


NO COKE BRINDISI ribadisce che la salute dei cittadini e la tutela ambientale non sono e non potranno mai essere oggetto di alcuna mercificazione.


NO COAL … NO KILLER. NO AL CARBONE ASSASSINO.