La vespa di Torre Guaceto: un'amica dell'ambiente e delle persone
giovedì 27 luglio 2017
Spesso la maggior parte della gente ha paura o la tendenza ad evitare determinati insetti a causa della cattiva concezione che tutti questi possano provocare problemi di salute o comunque fastidi di qualsivoglia genere. 

Non è sempre così. Tanti dei piccoli animali che si tende ad evitare o si uccide, pensando che questi possano pungere, non solo sono innocui, ma in più giocano un ruolo fondamentale nella tenuta degli ecosistemi naturali.  E’ questo il caso di un particolare insetto di Torre Guaceto. 

Il bembice (Bembix rostrata) è una vespa piuttosto vistosa del gruppo degli sfecidi. La lunghezza del suo corpo è pari a circa 2 centimetri, ha un addome tipicamente da vespa: a strisce gialle e nere, e grandi occhi verdi. Il bembice è una specie a distribuzione eurasiatica, considerata protetta in alcune aree geografiche. 

È tendenzialmente gregaria, ma non sociale, strettamente legata ai suoli sabbiosi, dove scava buche e in cui depone le uova, una per ogni buca. Le larve sono continuamente accudite dagli adulti e rifornite di nutrimento, costituito prevalentemente da mosche. 

Gli adulti hanno un’alimentazione completamente diversa dalle larve: frequentano i fiori delle piante del litorale, svolgendo così un importante ruolo di impollinatori. 

La specie può facilmente essere osservata a Torre Guaceto, dalla tarda primavera al primo periodo estivo, quando i suoi esemplari sono intenti a scavare buche sui viali sabbiosi che conducono al mare.  
Nonostante l’apparenza “minacciosa”, il bembice è innocuo per l’uomo, e la sua presenza in Riserva denota il buono stato dell’habitat dunale.  Questa vespa non punge. Anzi, è piuttosto delicata. 

Invitiamo tutti gli utenti di Torre Guaceto a non avere paura quando la incontrano in Riserva e a fare molta attenzione a non calpestarla, un’azione di questo tipo potrebbe facilmente ucciderla. 
Chi ama Torre Guaceto rispetta tutti i suoi abitanti, anche i più piccoli. 
 
 
 
 
 
sabato 15 giugno 2024
Recentemente, la Regione Puglia ha stanziato un contributo per la Provincia di Brindisi, mirato al recupero di alcune aree attualmente in disuso della Biblioteca Provinciale, attualmente conosciuta come Mediaporto  È ...
sabato 15 giugno 2024
BRINDISI - Oggi apre l’Arena Estiva della Multisala Andromeda con il film "C’è ancora domani" di Paola Cortellesi, in programmazione il 15 e il 16 giugno 2024, con un unico spettacolo alle ore 21:15. Il costo del ...
sabato 15 giugno 2024
BRINDISI- POLITICA -  La maggioranza di centrodestra al Comune di Brindisi si appresta ad aprire una crisi dai contorni poco chiari. Non essendoci comunicazioni ufficiali ma solo indiscrezioni e mezze conferme, ogni commento sulla ...
sabato 15 giugno 2024
 RICHIESTA URGENTE DEI CONSIGLIERI DEL GRUPPO 5 STELLE FUSCO E STRIPPOLI: SI APRA SUBITO IL CASTELLO SVEVO AI TURISTI CON UN PROTOCOLLO DI INTESA CON LA MARINA MILITARE CONVEZIONANDO IMMEDIATAMENTE LE VISITE I Consiglieri comunali di ...
sabato 15 giugno 2024
- Pubblichiamo lanota dell'ex sindaco Nicola Serinelli, attuale capo gruppo consiliare -  Con non poca sorpresa, ho appreso (ahimè, solo a mezzo stampa) la notizia che il Centro Santa Bernardette, presente proficuamente ...