Inaugurazione Brin Park. Confesercenti: destinare al commercio cittadino gli introiti derivanti dal pagamento delle tasse comunali da parte del Centro Commerciale
mercoledì 29 marzo 2017
Inaugurazione Brin Park, la proposta di Confesercenti: destinare al commercio cittadino gli introiti derivanti dal pagamento delle tasse comunali da parte del Centro Commerciale

Le istituzioni locali hanno riservato una calorosa accoglienza al nuovo centro commerciale BrinPark. Parole di encomio, durante la conferenza stampa che ha preceduto l’inaugurazione, sono state spese dall’assessore regionale Loredana Capone, dal Presidente della Provincia di Brindisi Maurizio Bruno, che ha parlato di “un sogno che si realizza”, e dal sindaco del Comune capoluogo Angela Carluccio che, nel corso del suo intervento, ha inteso anche rivolgere un pensiero ai piccoli esercenti che temono di rimanere definitivamente schiacciati da questo nuovo colosso.

Il primo cittadino ha dichiarato che “la Civica Amministrazione intende individuare misure e strategie che possano dare sollievo ai commercianti brindisini”.

Confesercenti Provinciale di Brindisi, nell’apprezzare l’attenzione del Sindaco nei confronti della categoria penalizzata dal proliferare di centri della grande distribuzione, ha pensato di lanciare un’idea, con l’auspicio che la stessa possa finire sul tavolo di discussione per essere seriamente presa in considerazione.

E cioè, se da un lato è innegabile che il nuovo centro comporterà perdite economiche per i piccoli commerciati, è altrettanto certo che la nuova realtà rimpinguerà le casse comunali in termini di IMU e tassa sulla pubblicità.

La nostra proposta è quella di destinare ai commercianti i nuovi e maggiori introiti derivanti dal pagamento di queste tasse da parte del BrinPark.

In che modo?

• Finanziando corsi di formazione per i nostri commercianti,

• Prevedendo dei contributi per gli affitti, oggi troppo alti e spesso insostenibili,

• Riconoscendo rimborsi ai nostri giovani che vogliono frequentare dei tirocini formativi,

• Oppure, come incentivi sulle ristrutturazioni dei locali o sulle nuove assunzioni.

Una sorta di “ristoro” per agevolare la sopravvivenza dei piccoli esercenti e combattere la
desertificazione della città, per evitare che la realizzazione di un sogno per qualcuno, come lo ha definito Maurizio Bruno, diventi un incubo per tutti gli altri.
venerdì 24 maggio 2024
Pubblichiamo la comunicazione inoltrate da FP CGIL, CISL FP, UILFPL, CSA RAL e dalla R.S.U. del Comune di Brindisi al Prefetto di Brindisi, al Sindaco di Brindisi ed al Segretario Generale del Comune di Brindisi.  Di seguito ne ...
venerdì 24 maggio 2024
 Pubblichiamo il comunicato stampa della Prefettura di Brindisi  Nel pomeriggio odierno il Prefetto Luigi Carnevale, alla presenza del Questore Gianpietro Lionetti, ha ricevuto una delegazione di lavoratori e di rappresentanti ...
venerdì 24 maggio 2024
MESAGNE TEATRO - La celebrazione di un ricordo, di una memoria e di un forte legame che si unisce una occasione speciale: il ritorno nella propria terra d’origine. Nasce da questo presupposto “Cento anni di te”, ...
venerdì 24 maggio 2024
  Lo Juventus Official Fan Club Andrea Agnelli BRINDISI BIANCONERA organizza una conferenza stampa per Venerdì 24 Maggio alle ore 10.30 presso la sede del Club, in Via Don Gnocchi 47 a Brindisi. Durante la conferenza ...
venerdì 24 maggio 2024
È arrivata l'ufficialità:Il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha firmato i cinque decreti riguardanti il Piano Strategico "Grandi Progetti Beni Culturali", che di fatto ufficializzano i 2.5 mln destinati dal ...