Convenzione Blu. Oltre 4mila gli iscritti all’iniziativa che si è tenuta domenica presso il “The Church Village” di Roma.
lunedì 7 novembre 2016
Convenzione Blu. Oltre  4mila gli iscritti all’iniziativa che si è tenuta domenica presso il “The Church Village” di Roma.

Inizia così il percorso verso un  centrodestra  ricompattato non solo intorno al “No” chiaro e forte alla riforma costituzionale fatta da Matteo Renzi e al vaglio del voto nell'imminente tornata referendaria. Un centrodestra che si ricompatta con la prospettiva di ricostruire la propria identità ad ampio raggio mettendo a punto una piattaforma programmatica concertata con gli elettori e con l'obbiettivo di arrivare alle politiche del 2018 con un leader scelto attraverso le primarie.

Oltre  4mila gli iscritti all’iniziativa che si è tenuta domenica presso il “The Church Village” di Roma. I presenti  travolti dall'entusiasmo della partecipazione e dalla volontà di costruire insieme un nuovo movimento. Interventi di relatori di altissimo livello, sei i  tavoli tematici tutti seguitissimi: Ue e immigrazione, tasse e banche, pensione e welfare, burocrazia, sud, statuto e regole del Movimento. Praticamente c’è tutto: il presente e il futuro della società italiana vista e pensata da destra. Dall’ipotesi di rinegoziare i trattati in Europa all’idea di rimettere in moto il Paese attraverso uno choc fiscale. Dalla rivoluzione burocratica all’abiura delle politiche assistenzialiste per il Sud.

E poi una scelta di campo che non lascia dubbi: stare dalla parte delle piccole imprese, sempre e comunque. Non a caso una delle parole d’ordine più suggestive della manifestazione è: “Quello che va bene alle piccole imprese va bene all’Italia”. Insomma, c'è poco da dire se non che la Convenzione Blu è stata un grande successo che ha  sorpreso anche  gli organizzatori.  Il centrodestra italiano ha, oggi,  più che mai bisogno di una forza modernizzatrice, innovativa, capace di posizioni coraggiose al momento assenti dalla scena politica italiana: chissà che davvero questa forza cominci ad esistere.  

Presente alla convention  una nutrita delegazione di simpatizzanti fittiani giunti dal capoluogo della provincia brindisina e guidati dal Senatore Vittorio Zizza. Presenti anche  l’onorevole Nicola Ciracì, e diverse rappresentanze di politici in carica nei diversi comuni del territorio brindisino 

Articolo e fotoservizio di Salvo Di Franco 
 
sabato 22 giugno 2024
Il TAR del Lazio ha recentemente accolto il ricorso presentato dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale (AdSPMAM) contro il Consorzio ASI di Brindisi. La sentenza invalida le note emesse dal Consorzio a ...
sabato 22 giugno 2024
Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa della FIT - CISL AVRpA Brindisi   ADESSO BASTA…. In riferimento a quanto riportato dagli organi di stampanella giornata odierna, a seguito del sopralluogo della Commissione ...
venerdì 21 giugno 2024
BRINDISI - Lunedì alle ore 18:30, presso la sede dell’Associazione in Via Pordenone 8 a Brindisi, si terrà un incontro di notevole rilevanza sociale nell’ambito del podcast “Caffè tra Amici”. Il ...
venerdì 21 giugno 2024
BRINDISI - Kellanova, precedentemente nota come Kellogg Company e azienda proprietaria del brand Kellogg’s, è lieta di annunciare l’inaugurazione del nuovo playground situato all’interno del Parco Maniglio, nel ...
venerdì 21 giugno 2024
MESAGNE  -  Si preannuncia «caldo» di prenotazioni il primo fine settimana di giugno, successivo al vertice fra i Grandi della Terra in Puglia. La mostra «G7, Sette secoli di arte italiana», allestita ...