NUOVO IMPIANTO DI LUCI per la CATTEDRALE di OSTUNI DEDICATA alla MADONNA dell'ASSUNTA
domenica 14 agosto 2016
La concattedrale dagli ostunesi, e non solo, è conosciuta come la cattedrale di Ostuni, è il tempio più importante della città bianca, costruito sul più alto colle del nucleo antico, è uno dei più apprezzati della Puglia. E'dedicato alla madonna dell'Assunta di cui si custodisce sull'altare maggiore l'omologa tela e, nel 1902 fu dichiarato monumento nazionale e Basilica Pontificia Minore nel 2011.

La Cattedrale poggia su una piattaforma di roccia calcarea che rende sicura la stabilità e la staticità. Venne edificata nella seconda metà del XV secolo. Di stile gotico-romanico, nel quale troviamo accenni di elementi che saranno sviluppati nel rinascimento. La sua bellezza esterna si riscontra in particolare nel meraviglioso e maestoso rosone, nelle linee e nelle due edicole che sovrastano le lesene centrali.

L'interno, restaurato dopo il terremoto del 1743, presenta caratteri settecenteschi e dipinti della scuola napoletana. Inoltre, la cattedrale ha forma basilicale: due file di colonne dividono la navata centrale dalle due laterali, in fondo vi è la grande abside, che contiene l'altare maggiore ed il coro. L'altare di stile barocco è dedicato a San Biagio, Sant'Oronzo, Sant'Agostino e Sant'Irene.

Da poco è stato installato un nuovo impianto di illuminazione che rende di sera all'interno e all'esterno della basilica minore una immagine contemplativa di sublime bellezza che per certi versi la fa diventare tra le più ricercate cattedrali d'Italia, immersa all'apice della rinomata e suggestiva città bianca, meta di innumerevoli turisti ogni anno.

Il suo parroco don Piero Suma unitamente al Vicario Foraneo don Giovanni Apollinare ricordano che la concattedrale di Ostuni nel corrente Anno Santo della Misericordia è sede giubilare, dove si può ottenere l'indulgenza plenaria