Ennesimo cedimento in via Roma. Il sindaco Bruno: “Traffico incompatibile
martedì 17 maggio 2016
Il cedimento di una basola davanti a piazza Umberto I avvenuto nella tarda serata di ieri impone una seria e non più rinviabile riflessione sul futuro di via Roma. Quanto avvenuto è l’ennesima dimostrazione dell’incompatibilità di una delle più trafficate arterie del centro abitato con la circolazione di veicoli, spesso anche pesanti, cui è costantemente sottoposta. Ci sono ragioni strutturali e storiche, tra cui la presenza nel sottosuolo di antiche fogge granarie, che hanno portato in passato e porteranno in futuro, ad altri inevitabili cedimenti. Alla luce di questa oggettiva constatazione si rende necessario, se non obbligatorio, un definitivo intervento che possa scongiurare il rischio di nuovi crolli. Chiudere via Roma al traffico è una scelta che non può più essere rinviata. Ci sono ragioni di sicurezza dei cittadini e di vivibilità e fruibilità del centro che lo impongono, e che non possiamo più trascurare. Auspico che sulla questione ci sia da parte di tutti un approccio consapevole e responsabile, senza quelle strumentalizzazioni che un anno fa hanno accompagnato la temporanea chiusura al traffico di via Roma. Sicurezza e tutela del nostro patrimonio sono delle priorità, non delle opzioni. Da parte nostra ci sarà tutto l’impegno e tutta la disponibilità al dialogo possibile affinché questa soluzione sia inserita all’interno di una più ampia rivisitazione della viabilità del centro, in modo da ridurre al massimo ogni possibile disagio.