Angela Carluccio visita la Cooperativa Oltre l' Orizzonte
mercoledì 27 aprile 2016
“Parola d’ordine” per i nuovi  amministratori brindisini: pensare concretamente ai diversamente abili, alla loro vita e alle loro esigenze. La visita  della candidata  Angela  Carluccio alla Cooperativa Sociale “Oltre  l’orizzonte”.

Senza “giri di parole” e senza alcuna esitazione.  Alla nostra redazione continuano  ad arrivare enormi stati di disagio, lamentele, testimonianze, di diversamente abili, di chi  quotidianamente ha a che fare con gravi problematiche   e  una vita non proprio dignitosa.

Situazioni su cui ritorneremo, perché questi disagi, frutto anche e soprattutto delle trascuratezze e disattenzioni delle istituzioni, vanno segnalati e denunciati. Una  “parola d’ordine”, in sostanza, per i nuovi amministratori brindisini, insieme all’esigenza  e necessità, ad esempio, di una regolamentazione definitiva sull’assistenza domiciliare  da attuare insieme alla Regione Puglia.

Varie realtà da sostenere e seguire, come la Cooperativa sociale “Oltre  l’Orizzonte. Una realtà a cui ha fatto visita Angela Carluccio, la candidata  Sindaco del  “Fronte moderato”. Un gesto sicuramente apprezzabile, in  una fase di questa campagna elettorale e della vita della città in cui bisogna  attenzionare maggiormente le fasce più deboli.  “Sì, ho incontrato gli ospiti e gli operatori di  “Oltre  l’Orizzonte – ha affermato  Angela Carluccio-  ognuno di noi dovrebbe frequentare queste “case”, perché la sensibilità e la forza di volontà dei ragazzi diversamente abili rappresentano uno straordinario esempio di come la vita possa essere affrontata con coraggio e determinazione, anche partendo da una situazione di svantaggio. E che dire della valenza ed eccellenza dell’ impegno degli operatori, volontari e degli stessi famigliari dei ragazzi. Ognuno di loro dà il massimo, andando persino oltre il proprio ruolo  e i propri compiti. Queste strutture hanno tuttavia bisogno del concreto sostegno da parte dell’Amministrazione Comunale”.

E queste ultime parole di Angela Carluccio devono far riflettere tutti  e tradursi in fatti.

Articolo di  Ferdinando Cocciolo.