Presentato in Regione Puglia il progetto residenze artistiche internazionali.
venerdì 25 marzo 2016
C’è anche Brindisi con il suo  progetto CORNERS 2016 del teatro Eden tra le 14 compagnie teatrali pugliesi che daranno vita a una nuova esperienza di residenza artistica, un modo per far dialogare le arti con il territorio e le genti. Molti i luoghi, diverse le idee di ospitalità espresse per un progetto che viaggia da nord a sud ed esplora nuovi modi di coinvolgere gli spettatori ed esplorare poetiche e luoghi della Puglia.

In continuità con le azioni realizzate nel corso del 2015, la Regione Puglia, nell’ambito del Fondo di sviluppo e coesione FSC 2007-2013 – APQ rafforzato “Beni ed attività culturali”, ha affidato al Teatro Pubblico Pugliese, infatti, la realizzazione dell’intervento ”Internazionalizzazione della ricerca teatrale e coreutica 2016” per lo sviluppo e la modernizzazione della filiera dello spettacolo dal vivo di teatro e danza regionale nonché per il miglioramento dell’attrattività turistica.

Il progetto è stato presentato il 24 marzo in presidenza alla Regione Puglia, alla presenza del dirigente al settore “industria culturale”, Aldo Patruno, e del presidente di Teatro Pubblico Pugliese, Carmelo Grassi.

“Nello specifico, l’intervento realizza un gruppo di attività volte a favorire esperienze di contaminazione tra artisti pugliesi e artisti internazionali; a creare sviluppo economico; incrementare la programmazione di spettacoli internazionali all’interno degli spazi teatrali pugliesi per ampliare l’offerta culturale del territorio e incidere sull’attrattività complessiva del sistema Puglia; favorire gli incontri tra le realtà produttive pugliesi ed eccellenze registiche, coreografiche, drammaturgiche e attoriali internazionali per stimolare la crescita professionale e produttiva delle prime e la loro più ampia competitività sul mercato nazionale e internazionale” ha sottolineato Patruno.

La residenza artistica internazionale di  Brindisi è co-diretta dall’attore regista Maurizio Ciccolella e dal maestro Chris Torch e vedrà coinvolti gli artisti Maria Anastassiou, Isabella Mongelli e Milos Tomic. Formazione e seminari, i tre attori condurranno un lavoro di ricerca e creazione che ha come punto di partenza e di riferimento costante la città di Brindisi. Gli artisti impegnati in esplorazioni urbane al fine di connettersi con la città e la vita quotidiana delle persone che la abitano. Condurranno un workshop per gli allievi della Scuola d’arte drammatica della Puglia Talìa . Spettacolo finale il 7 aprile “Corners live-Safari qui”.

 “Siamo molto contenti di questo progetto. La linea dell’internazionalizzazione sta dando grandi risultati e soddisfazioni perché ha contribuito anche alla crescita delle strutture produttive coinvolte. Attraverso la politica della Regione che ha sposato l’idea dell’ internazionale, abbiamo lavorato finora sul territorio sul concetto di “residenza”. Ne è un esempio “Teatri abitati”, che ci ha dato la possibilità di interagire e di lavorare direttamente con il pubblico. Teatri abitati è diventato un esempio in tutta Italia che ci auguriamo poter portare avanti. Con l’Assessore Capone e il dott. Aldo Patruno abbiamo avviato l’iter per poter entro l’anno fare un progetto che ci porti alla prossima programmazione e dare una prospettiva alle nostre residenze pugliesi. Residenze che hanno aperto la strada ad un riconoscimento ministeriale. E’ stata infatti la Puglia, va sottolineato, che ha stimolato la presa di coscienza da parte del MIBACT che esistevamo queste realtà nel nostro territorio” ha commentato Grassi.

In attesa della conferenza stampa di presentazione della Residenza artistica internazionale di Brindisi che si terrà l’1 aprile prossimo alle ore 12 presso la sede di teatro Eden, il direttore Maurizio Ciccolella ha espresso la propria soddisfazione: “È un’occasione davvero interessante quella che si prospetta nei prossimi giorni. Ci confronteremo con artisti internazionali, provenienti da diverse formazioni come Maria Anastassiou, Isabella Mongelli e Milos Tomic che con gli alunni del corso professionale per attori della Scuola di recitazione Talìa metteranno in scena “Safari qui” una conferenza spettacolo creata a partire dai materiali raccolti durante la residenza. Siamo molto orgogliosi di poter avere oltre alla compagnia Corners anche il Maestro Chris Torch con cui condivido la direzione della residenza. Torch è attore, produttore e direttore artistico a livelli molto alti nel panorama internazionale e domenica 3 aprile – ha concluso Ciccolella - terrà un laboratorio aperto di educazione del pubblico come sviluppo della già avviata esperienza con la Fondazione Fitzcarraldo e presenterà il progetto Corners”.