Referendum, De Benedetto (FI): "Votiamo Sì contro un Governo che boicotta le forme di democrazia"
sabato 19 marzo 2016
"Una grande mobilitazione per rivendicare una posizione chiara sulla strategia energetica del nostro Paese. Forza Italia è coerentemente in campo per votare Sì al referendum del prossimo 17 aprile e, prima di tutto, per assicurare il quorum ad una consultazione boicottata dal primo partito di Governo e da un premier che si dice "democratico" ma lo è solo a parole. Michele Emiliano cita Obama ma il suo Pd si astiene, a quanto apprendiamo dai rappresentanti nazionali. Una posizione che svilisce il ruolo degli elettori e ne mortifica le opinioni, pur di protrarre una guerra di posizione tutta interna al partito e che poco ha a che fare con la dialettica istituzionale. Sulle trivelle, dunque, come sull'olio tunisino, sottolineiamo la schizofrenia patologica del Pd, che mostra facce diverse a seconda degli interessi elettorali. Avremo a disposizione un quesito monco, sulla durata e non sulla legittimità delle concessioni; stanzieremo fondi appositi ed ulteriori rispetto a quelli delle Amministrative, dilapidando risorse pubbliche per un mero capriccio che non consente l'election day.

L'Ambiente è una questione seria e quanto avviene in questi giorni sfata, ancora una volta, il tabù che lo vorrebbe una bandiera della sinistra. Per questo, faremo campagna elettorale contro le trivellazioni e Forza Italia ha lanciato una campagna di comunicazione e nelle piazze, coordinata dal componente dell'ufficio di presidenza FI, Paolo Pagliaro, per informare e sensibilizzare al voto. Boicottare questo spazio di discussione rappresenterebbe uno schiaffo ai cittadini, prima che agli elettori, e non abbiamo alcuna intenzione di consentirlo.