Elezioni Brindisi. Giacomo Serio: (FdI). Non più disponibili ad incontri vuoti
giovedì 10 marzo 2016
Oggi abbiamo partecipato all’ennesimo incontro del Centrodestra a Brindisi rappresentati dal coordinatore cittadino avv. Giacomo Serio. Non siamo più disponibili ad incontri vuoti senza alcuna proposizione progettuale con amici che giocano a rimpiattino. Noi non abbiamo cercato un nome di partito da proporre, abbiamo ascoltato chi ha avuto il coraggio e l’onestà di farlo. Non abbiamo espresso pregiudizi ad escludendum su nessuno, né su Frugis né sui rumors per Montanile.

Siamo stati invitati, prima della caduta di Consales, ad aderire ad un patto tra galantuomini che ci avrebbe visto impegnati nella consultazione elettorale nella scelta coesa di un candidato sindaco da tutti accettato o, in alternativa, ad affrontare le primarie. Sembrava un patto anticipatario rispetto al centrosinistra.

Oggi siamo colpevolmente in ritardo e chi propose il patto nemmeno partecipa alle riunioni e qualche altro, che partecipa, annuncia il candidato sindaco confezionato su criteri del solo proprio gruppo politico, da servire a sorpresa con l’uovo di Pasqua.

Non siamo nelle condizioni di offrire a Brindisi giochi di questo tipo. Chi vuole contribuire con proprie iniziative e propri nomi lo faccia al prossimo incontro, consentendo a tutti di vagliare al meglio e, se possibile, condividere.  Ove perdurasse questo atteggiamento anche nel prossimo incontro noi di Fratelli d’Italia ci tiriamo fuori.

Siamo nel centrodestra per valori e comportamenti che devono caratterizzarci nel rispetto della crisi che investe la città e proporne consequenziali soluzioni. Le liturgie viste sono retaggio di un passato che non accettiamo. Se il nostro appello cadrà nel vuoto, ci sentiremo liberi dal patto sottoscritto, e troveremo il modo per rivolgerci in proprio alla città o con la società civile che si organizza per affrontare la prossima campagna elettorale.