Riordino o disordine nella sanità pugliese
martedì 23 febbraio 2016
Con la presentazione del piano di riordino ospedaliero regionale ancora una volta la provincia di Brindisi risulta la più penalizzata tra quelle pugliesi. Prevede infatti la cancellazione di 3 ospedali su 6. Pensavamo, evidentemente male, che almeno per una volta per il nostro territorio il progetto presentato dal governatore Emiliano fosse finalizzato a rimettere in ordine le tante disfunzioni presenti nella sanità brindisina: modello di assistenza, qualità ed efficacia delle prestazioni, diminuzione dei tempi di attesa, riduzione dei disagi degli ammalati costretti a spostamenti alla ricerca di posti letto disponibili anche fuori provincia.  Scopriamo invece che l’operazione è tutta economica ed invece di eliminare le disfunzioni il piano accentua i problemi a danno dei cittadini. La sanità pugliese da anni occupa gli ultimi posti nella graduatoria nazionale ed è dimostrato che fino ad oggi le tante riforme presentate non hanno risolto un bel nulla.

Se si continuano a dilapidare risorse economiche alla ricerca di soluzioni che danneggiano solo gli ammalati e non si pensa realmente a rinforzare l’offerta dei servizi sanitari intermedi del territorio che devono essere messi in grado di funzionare selezionando le patologie e gli interventi in modo da diminuire le attese e la presenza nei reparti di degenza ospedaliera di pazienti che possono essere assistiti diversamente. Una funzione che può essere esercitata dai medici di base. Ed allora gli interventi che si vogliono mettere in atto hanno l’unico scopo di aumentare i disagi dei malati più anziani, di quelli cronici e non autosufficienti, persone che, guarda caso, hanno bisogno di serenità e di essere assistite trasmettendo loro tranquillità, invece che tensione ed ansia. Ci allontaniamo sempre di più dalla sanità vicina alla povera gente, a quelli che non hanno possibilità economiche per essere curati in maniera adeguata. A Brindisi le confederazioni sindacali sono ancora in attesa della convocazione del dottor Pasqualone per discutere delle criticità presenti nelle ASL brindisine.

Antonio Licchello




lunedì 22 luglio 2024
ASL BRINDISI - Le orchestre sociali come strumento innovativo di supporto per bambini e famiglie in condizione di vulnerabilità. È uno degli argomenti del seminario sul Programma di intervento per la prevenzione ...
lunedì 22 luglio 2024
TORRE CANNE ( FASANO)  -  Appuntamento giovedì 25 luglio dalle ore 10.00 spiaggia di Torre Canne (nei pressi di Lido Sabbia Doro) Fasano - “Bandiera Blu: al mare in sicurezza” è un evento che mira a ...
lunedì 22 luglio 2024
SAN PIETRO VERNOTICO - All’alba del 22 luglio 2024,  i Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi, con il supporto nella fase esecutiva dei militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia, dell’Aliquota di ...
lunedì 22 luglio 2024
La bellezza, la cultura e l'ospitalità salentina saranno protagoniste della 14^ edizione di Miss Summer Salento, un evento attesissimo che si avvierà il prossimo 28 luglio a partire dalle ore 20:30 presso il prestigioso Lido ...
domenica 21 luglio 2024
Pubblichiamo il Comunicato Stampa  di Antonio Macchia, Segretario Provinciale CGIL Brindisi Solidarietà alla famiglia di Mario Rotiglio, subito un tavolo per affrontare le carenze di organico, si può mandare una ...