L’acqua al centro della giornata mondiale del gioco
mercoledì 21 maggio 2008

“Acqua: fonte di vita, movimento, gioco... nel mito e nella leggenda”, è il tema prescelto per quest’anno scolastico per celebrare la giornata mondiale del gioco che si svolgerà in tutt’Italia sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica nell’ambito del progetto: “Gio.Mo.Vi.”.


Ad Ostuni, fino a sabato 24, col patrocinio del Comune, Provincia di Brindisi, Associazione nazionale “Città in gioco”, CSA-Brindisi e Gio.Mo.Vi, i tre circoli didattici elementari: “Pessina”, “Vitale” e “Giovanni XXIII” e le due scuole medie di 1° grado: “San Giovanni Bosco” e “Orlandini Barnaba” con le associazioni culturali del territorio e la Ludoteca comunale, celebreranno la “Giornata Mondiale del Gioco”.


L’evento rappresenta il diritto al gioco sancito dall’art. 31 della “Convenzione internazionale sui Diritti del Fanciullo” delle Nazioni Unite ed è il momento conclusivo del progetto “Gio.Mo.Vi.” celebrazione promosso dal Ministero dell’Istruzione per un percorso educativo che ha avuto come filo conduttore, l’acqua.


A conclusione del progetto didattico durato un intero anno, circa mille bambini, saranno protagonisti di momenti significativi di giochi, teatro e danze.


Domani giovedì 22, alle ore 18,30, dalla villa comunale partirà un corteo che confluirà nel foro boario per lo spettacolo di teatro-danza: “Memorie d’acqua” a cura del 3° circolo didattico “Giovanni XXIII” e della media “S. Giovanni Bosco”.


Venerdì 23, alle ore 18.30, sempre nel foro boario, si svolgerà un altro spettacolo a cura dei circoli didattici “Pessina” e “Vitale” mentre sabato 24, alla presenza delle varie rappresentanze delle scuole della provincia, dalle ore 9.30 e sino alle 11.30, si svolgeranno i “Giochi di percezione e movimento con l’acqua” (in largo Bianchieri, villa comunale e largo Croce) mentre alle ore 11.45, in piazza Italia si svolgerà la manifestazione che vedrà i bambini devolvere il ricavato della raccolta all’Associazione culturale “Lev Effatha” per la costruzione di un pozzo d’acqua sorgiva in Kenya.


OSTUNI, mercoledì 21 maggio 2008