Editoriale di Ferdinando Cocciolo. Politici: non vi dimenticate din chi è già in mezzo ad una strada e chi rischia di perdere il lavoro
mercoledì 15 aprile 2015

Mentre, anche giustamente, sotto il  profilo mediatico, si pone l' accento ad esempio sulle navi da crociera che sbarcano a Brindisi  e sull'emergenza  Xylella, brindisisera.it  vuole ricordare che sono  aumentate in provincia di Brindisi le attività commerciali in chiusura e quelle vertenze che dovranno essere risolte anche e soprattutto dalle istituzioni in campo.


Mentre sono pronti (o quasi) i “blocchi di partenza" per le Regionali, si susseguono le discussioni e le animosità tra le varie forze politiche in campo (prevedibile, in ogni campagna elettorale), c'è  “l'altra parte" (fondamentale, anche per chi cercherà consensi e voti) costituita da chi è in mezzo ad una strada, è costretto  a “precarietà estreme“, quei piccoli imprenditori e commercianti che chiudono i battenti, gente che (come anche  evidenziato da un recente convegno organizzato da Sì Democrazia e in particolare da un'analisi presentata dal Direttore Emerito della Caritas Bruno Mitrugno) va agli uffici Caritas per chiedere  aiuto e un pasto caldo.


Mentre, anche giustamente, sotto il profilo mediatico, si pone l'accento ad esempio sulle navi da crociera che sbarcano a Brindisi e sull' emergenza Xylella, brindisisera.it  vuole ricordare che sono aumentate in provincia di Brindisi le attività commerciali in chiusura e quelle vertenze che dovranno essere risolte anche e soprattutto dalle istituzioni in campo.  L'attuale Governo Regionale (o quello che sarà), Provincia, Amministrazione Comunale di Brindisi,  avanti tutta…..
130  dipendenti della Società in house della Provincia di Brindisi (ma a questi, anche se non se ne parla più, vanno aggiunti alcuni dipendenti della Cittadella della Ricerca mai ricollocati e il dipendente della Partecipata in liquidazione  Brindisi Pubblici Servizi Provinciali, già da tempo in mezzo ad una strada, che attendono giustizia) sono ancora in attesa di conoscere quale sarà il loro futuro, tenendo conto che i Piani di Impresa vanno in scadenza a fine aprile.


Ma il Presidente della  Provincia Maurizio Bruno è al lavoro per l'attivazione di nuovi  Piani.  Niente novità e buone nuove, al momento, per i lavoratori del Mercatone Uno (punti vendita di Brindisi e Francavilla Fontana). Nonostante gli impegni preannunciati da parte delle istituzioni e le Amministrazioni Comunali di Brindisi e Francavilla, sono 55  persone a rischiare il posto di lavoro.


Vicenda molto spinosa e anche  paradossale quella dei dieci lavoratori del 118 brindisino che, dopo aver finalmente ottenuto un contratto a tempo indeterminato, sono stati licenziati da un giorno all' altro. Varie le proteste, si sono anche incatenati nei giorni scorsi all'interno degli uffici della ASL di Via Napoli, supportati dalla Cgil Funzione Pubblica.  


E questa mattina, riunione dei capigruppo del Consiglio Comunale di Brindisi alla quale parteciperà anche il Direttore Generale della ASL  Pasqualone.  “La situazione dovrebbe avere uno sbocco positivo nelle prossime ore, lo speriamo concretamente “- ha dichiarato Antonio  Macchia".


Insomma,vertenze che non possono essere più rinviate ed hanno bisogno di soluzioni urgenti e concrete.  Chi è già in campagna elettorale, i candidati Governatori pugliesi dovranno avere un occhio di riguardo per queste  persone, per chi di prese in giro ne ha avute anche tante sino  all'emarginazione sotto il  profilo dell'attenzione intorno alle loro vicende (qualcuno attualmente in campo, ha già dimenticato….), per  commercianti e imprenditori che si sentono abbandonati, per chi è alla ricerca disperata  di un'occupazione.


Bene, ad esempio, i  “Cantieri di Cittadinanza", ma non bastano.