Gesto sconsiderato ai danni dell’istituto alberghiero di Brindisi “Sandro Pertini”.
lunedì 13 aprile 2015

Un incendio doloso è stato appiccato questa mattina all’Istituto Alberghiero di Brindisi “Sandro Pertini” ubicato all’interno del Parco cittadino Cesare Braico.



Questa mattina intorno alle 6.30 un collaboratore scolastico dell’Istituto Alberghiero di Brindisi si è accorto che fiamme e fumo intenso provenivano dai locali dell’Istituto. A prendere fuoco i locali che ospitavano i quadri elettrici. Pare da una prima ricostruzione che un liquido infiammabile, presumibilmente benzina,  sia stato versato dapprima nei locali in cui vi erano i contatori e successivamente in quelli dei quadri elettrici. Il tutto dopo aver divelto la grata di una finestra del pian terreno dove si trovavano gli stessi . Tempestivo l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno rimesso in sicurezza i locali e la scuola. Circa 1300 studenti dell’Istituto sono stati costretti a tornarsene a casa, quel che più preoccupa sono i tempi per la ripresa della regolare attività didattica. Un ingegnere della Provincia e  alcuni tecnici del Comune al momento stanno valutando i danni, necessario l’intervento dell’Enel per valutare i tempi di ripristino. Quel che è certo è che le lezioni sono state sospese e non si sa quando si potranno riprendere. Da sempre il Parco Cesare Braico, al cui interno vi è l’Istituto in questione, è stato vittima di atti vandalici ma in questo caso si è superato il limite, tali gesti sconsiderati e folli ledono diritti fondamentali dell’individuo nello specifico quello  del diritto allo studio, pertanto  ci auguriamo che presto i responsabili siano individuati e puniti.


Di Francesca Totleben
Foto di Alessandro Muccio