Cantieri di lavoro 2007: 5 borse di lavoro per soggetti in trattamento farmacologico-riabilitativo
mercoledì 21 maggio 2008

Nell’ambito del piano di zona 2005-2007 dell’ambito territoriale n. 2 di Brindisi (comprendente i comuni di Ostuni, Fasano e Cisternino), sono partiti i “cantieri di lavoro 2007” e, per la “Città bianca”, sono entrati in servizio 5 unità prelevati dall’elenco per l’assegnazione di 5 borse di lavoro per l’inclusione sociale e lavorativa di soggetti in trattamento integrato farmacologico-riabilitativo presso il Sert.


In attuazione del “Progetto di contrasto alle tossicodipendenze ed altri fenomeni di dipendenza” e per un anno, i  5 soggetti di età compresa tra i 18 e i 40 anni, seguiranno un percorso progettuale di forma-zione teorico-pratica e di attività di cantiere consistente in 920 ore complessive di cui: n. 200 ore per la parte formativa e 720 di tirocinio lavorativo.

Gli stessi, inoltre, dovranno seguire il loro piano riabilitativo presso il Sert, partecipando ad un incontro di riferimento con gli esperti (con cadenza quindicinale).


Con particolare partecipazione, i 4 uomini hanno iniziato il loro percorso formativo nell’ambito della manutenzione del verde pubblico mentre l’unità femminile nelle attività in favore delle persone anziane.


In questo modo, il Comune di Ostuni, attraverso l’assessorato alle Politiche sociali, porta avanti una attività di recupero di “particolari” soggetti al fine di un loro reinserimento sociale.


 “Mi sono impegnato in questo progetto – ha detto l’assessore Francioso – perchè credo che si debba cercare in tutti i modo di recuperare tutti quei soggetti, soprattutto giovani, che sono in trattamento per uscire dal tunnel della droga. Per cercare un loro migliore inserimento lavorativo, ho fatto delle riunioni con la cooperativa “Il cammino” e abbiamo organizzato insieme il loro impegno lavorativo in modo che tutti si sentano coinvolti in servizi di utilità per la città”.


Una attività voluta dal sindaco Tanzarella che, tramite l’assessore alle Politiche sociali, Francesco Francioso, ha voluto che si attuassero questi “cantieri di lavoro” per portare avanti l’inclusione socio-lavorativa di soggetti seguiti dai servizi tossicodipendenti di Ostuni e che sono impegnati, con grande volontà, a portare avanti il trattamento integrato farmacologico-riabilitativo e uscire dalla sudditanza degli stupefacenti.


OSTUNI, mercoledì 21 maggio 2008