Enel: la parola ai giovani sindaci
mercoledì 23 aprile 2008

Porte aperte alla “Federico II” di Brindisi per il Consiglio Comunale dei ragazzi dei Comuni di Cellino San Marco, San Pietro Vernotico e Torchiarolo


Bari, 23 aprile 2008 – Sono state Nadia Trevisi, della 3a B Scuola Media, Sindaco di Torchiarolo, Chiara Marangio, della 2a C Scuola Media, Sindaco di Cellino San Marco e Claudia De Stradis, della 3a B Scuola Media, Sindaco di San Pietro Vernotico a dare il via alla seduta congiunta del Consiglio Comunale dei ragazzi presso la Centrale Termoelettrica Enel “Federico II” di Brindisi. Tema principale dei Consigli Comunali è stato “Il diritto alla conoscenza”.


Per questo la riunione consiliare è stata preceduta da una visita alla centrale che ha permesso ai ragazzi delle scuole medie dei tre Comuni di scoprire la fabbrica dell’energia, il suo funzionamento, la sala macchine e gli impianti di ambientalizzazione a tutela del territorio e del suo ambiente. Impianti che da soli occupano i due terzi dell’intera area produttiva.


La giornata è proseguita presso la sala conferenze della Centrale “Federico II”. I ragazzi, nell’ordine del giorno dei lavori, infatti, hanno chiesto a Enel, “al fine di intraprendere il cammino della conoscenza diretta e non mediata da terzi”, di approfondire:


- temi legati alla realtà industriale brindisina
- i dati Arpa sulla qualità dell’aria
- dati relativi al funzionamento dell’impianto e alle tecnologie impiegate per l’abbattimento degli inquinanti
- i dati relativi alle capannine della rete di monitoraggio dell’aria.


Tutti le richieste dei ragazzi sono state approfondite da Antonino Ascione, responsabile dell’Unità di Business Enel di Brindisi, che insieme ai suoi collaboratori Piero Barlabà, Marcella Polignano e Carmela Tortorella della Ricerca Enel hanno sciolto dubbi e perplessità dei giovani sindaci e dei loro giovani consiglieri comunali.


“È stata una giornata all’insegna della trasparenza e del dialogo” ha dichiarato Antonino Ascione. “Abbiamo accolto una richiesta di questi ragazzi e dei loro docenti che volevano conoscere la Centrale del loro territorio, prima di poterne parlare, affrontando anche temi legati all’ambiente. Un’esperienza molto singolare, ma molto positiva”.


I giovani Sindaci, accompagnati da Adele Renna, Sindaco di Torchiarolo e da Giovanni Ramires Assessore al Personale, Servizi Sociali e Pubblica Istruzione del Comune di Cellino San Marco, recependo i risultati della seduta congiunta, hanno espresso soddisfazione per l’apertura al dialogo di Enel e la disponibilità dimostrata a collaborare con tutte le Istituzioni nella diffusione oggettiva delle informazioni e nella cooperazione con il territorio per il perseguimento del bene comune.