La criminalita’ imperversa. Forum Ambiente Salute e Sviluppo: convocare subito il consiglio comunale
venerdì 3 gennaio 2014

I commercianti della nostra città avevano previsto che durante le festività di fine anno la criminalità, che da  qualche tempo  a Brindisi fa ciò che vuole, si sarebbe scatenata  con furti, rapine e colpi di vario genere  in danno di negozi ed esercizi commerciali . La previsione si è nel peggiore dei modi puntualmente avverata.


Dopo una serie infinita di segnalazioni e di allarmi caduti nel nulla  il  Vice Ministro Bubbico, che già mesi addietro era stato a Brindisi per alcuni incontri sulla questione della sicurezza rimasti senza  effetto, aveva incontrato  nuovamente il sindaco ed aveva a lui assicurato urgenti interventi rivolti a fronteggiare una situazione oramai insostenibile.


Anche questo impegno  è rimasto purtroppo lettera morta  e nel nostro travagliato territorio i criminali hanno festeggiato  a modo loro, seminando disagio e panico fra i cittadini, le ricorrenze natalizie e quelle di fine anno. Tra le  ultime imprese   criminali spiccano quelle  della rapina al distributore di benzina “Pennetta Petroli" sito a Brindisi in viale Commenda  ed il maxi  furto con scasso in danno della gioielleria Flores in Piazza Matteotti di fronte al Municipio della nostra città.


Abbiamo detto e  ribadiamo che occorre l'immediato potenziamento in uomini e mezzi delle locali Forze di Polizia per rendere possibile un efficace controllo del territorio con la istituzione di  punti di  vigilanza e l'impiego continuativo di pattugliamenti dal momento che gli strumenti di videosorveglianza, pur essendo indubbiamente utili si dimostrano assolutamente insufficienti ad arginare l'allarmante fenomeno. Così come è necessario un affinamento dei servizi  di prevenzione di investigazione. Torniamo per l'ennesima volta a chiedere  al Sindaco  e  al Presidente del Consiglio Comunale di Brindisi l'urgente convocazione di tale consesso  per affrontare seriamente  la questione della criminalità che, per le sue dimensioni e le sue conseguenze, è diventata una grave questione economica e una ineludibile questione politica. 

Non rendersene conto e non dare convincenti risposte alla domanda di sicurezza avanzata dall' intera comunità cittadina sarebbe un grave e imperdonabile errore .