La Stamplast cede in casa alla 1ª Classe Roma
lunedì 17 marzo 2008

Si ferma a 6 la striscia positiva delle biancazzurre che incappano nella 4ª sconfitta interna stagionale ma tengono invariato il vantaggio di 11 punti sulla terzultima.






Davanti al pubblico delle grandi occasioni la Stamplast inizia bene, corre avanti prima di subire la maggior caratura tecnica delle avversarie. Dall’altra parte della rete una squadra ostica, ben diretta in regia dalla Drozina che ha sapientemente variato il gioco chiamando in causa tutte le proprie bocche di fuoco.


La gara.
Le padrone di casa iniziano a spron battuto costringendo la panchina capitolina al time out (6-2). Alla ripresa Roma si fa sotto fino a raggiungere la parità ai 10. San Vito accelera (17-13) prima di subire un break di 9-0 (17-22) che di fatto chiude il primo parziale. Nel secondo set Lo Re lascia in panchina Avramovic e schiera Vanni. Si assiste ad un set fotocopia del primo con Roma a inseguire affannosamente le avversarie (8-5, 12-5, 16-10).


Dopo la seconda interruzione tecnica le giallorosse pigiano sull’acceleratore e appaiano le locali ai 21. Da questo momento il set è vietato ai deboli di cuore con Roma che va in doppio vantaggio (21-23), San Vito pareggia, Roma non sfrutta il primo set-ball, poi è la volta di San Vito (26-25) che non approfitta di una buona occasione per chiudere il parziale e Roma con 3 punti consecutiva si porta sul 2-0.


Nella terza frazione  con Marta in campo al posto di Karalyus le ragazze di Lo Re non si perdono d’animo e, anche se è la 1ª Classe a condurre il gioco, riescono a mettere la testa avanti in extremis chiudendo sul 25-23. Galvanizzate dal game conquistato le padrone di casa credono alla rimonta e iniziano bene anche il 4° parziale. Roma controlla le sfuriate delle locali e nella seconda metà del set  sprinta chiudendo il match sul 3-1.


A fine gara un po’ di rammarico nel clan biancazzurro per aver dilapidato vantaggi importanti nei primi 2 set ma niente drammi, la terzultima posizione è sempre a 11 punti e a 5 turni dalla fine il San Vito può dormire sonni tranquilli.
Giornata interlocutoria anche in zona playoff con Roma, Pavia e Cremona tutte vittoriose quindi giochi ancora aperti per 5ª e 6ª posizione in graduatoria. 


“Complimenti alla Roma – afferma Cosimo Lo Re – squadra completa che dispone di individualità di spessore. Ora ci aspetta Cremona, un’altra gara ostica contro una squadra che lotta per il playoff. Per la salvezza ci manca qualche punto ma siamo sulla buona strada.”
 


STAMPLAST SAN VITO - 1a CLASSE ROMA 1-3


STAMPLAST SAN VTO: Corallo, Masino 2, Gentile (L), Catalano, Capuano 11, Karalyus 10, Fanelli 11, Di Crescenzo, Prado de Oliveira 22, Vanni 10, Szczygielska 4, Avramovic 1.
All. Lo Re


1a CLASSE ROMA: Corvese 13, Scognamillo, Drozina 3, Mazzoni (L), Carminati, Donà 14, Saccomani, Ciavarelli, Nagy 12, Matuskova 22, Marletta 11.
All. De Gregoriis


ARBITRI: Francesco Puletti (Perugina) e Massimo Montanari (Ravenna)


NOTE: progressione set: 21-25, 26-28, 25-23, 18-25; durata set  25’, 30’, 27’, 23’; aces: San Vito 1, Roma 3; battute sbagliate: San Vito 6, Roma 10; muri: San Vito 17, Roma 15; errori punto: San Vito 26, Roma 19.


Raffaele Chionna