Volley. Cinquina per la Stamplast e salvezza piu vicina.
lunedì 10 marzo 2008

Continua il momento magico delle biancazzurre capaci di inanellare la quinta vittoria consecutiva al Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle condannando le capitoline alla matematica retrocessione in B1.  La Stamplast si è presentata in riva al lago di Bracciano con numerosi tifosi al seguito ed è riuscita ad avere la meglio in rimonta  dopo aver perso il primo set.


Cosimo Lo Re parte con Masino in regia, Prado opposta, Capuano e Marta in banda, Vanni e Fanelli al centro, Gentile libero.


Luca Cristofani schiera Tanturli al palleggio, Okaka opposta, Liguori e Vasic ai lati, Kotelnikova e Russo al centro, Giovannini libero.


Spinta dai numerosi supporters biancazzurri la Stamplast parte bene portandosi sul 8-5. Al rientro le padrone di casa accorciano fino ad operare il sorpasso sul 13-12. Cosimo Lo Re ferma il gioco e alla ripresa si assiste ad una serie di break da una parte e dall’altra che vedono le due formazioni arrivare appaiate ai 23 prima che il Vigna di Valle piazzi lo sprint che vale il set. All’inizio del secondo parziale Cosimo Lo Re avvicenda Di Crescenzo con Masino in regia. Il set vive sui binari dell’equilibrio fino al 18 pari: poi le biancazzurre accelerano quel tanto che basta per chiudere il discorso e pareggiare il computo dei set. Scrollatasi di dosso la paura iniziale, le ospiti iniziano a macinare gioco e il terzo parziale vede il predominio assoluto delle pugliesi che lasciano alle avversarie solo 14 punti. Stesso discorso nel 4° game  con il San Vito che corre avanti per poi controllare le timide sfuriate delle romane chiudendo sul 25-15. A fine gara grande soddisfazione in tutto il clan biancazzurro con il servizio d’ordine impegnato a fronteggiare la pacifica invasione di campo delle Teste Matte ansiose di abbracciare le proprie beniamine.


Le padrone di casa hanno sorpreso le avversarie con una partenza molto determinata e hanno portano a casa meritatamente il primo set. Alla Stamplast va dato il merito di non essersi persa d’animo dopo l’avvio sottotono e, una volta prese le misure, di aver tenuto in pugno la gara conquistando altri tre punti fondamentali per la classifica. Il San Vito ha mostrato un gioco di squadra ordinato ed efficace che ha visto in Prado e Capuano due buone finalizzatici della manovra.
La capitoline da ieri sera retrocedono mestamente in B1 al termine di un campionato nato male e finito peggio, alle ragazze di Cristofani va il plauso di tutto il movimento pallavolistico per aver disputato tutte le gare dando il 100% senza alcun timore reverenziale di sorta neanche contro le prime della classe.


“Continua il momento positivo – commenta il Presidente Sabatelli – ora però bisognerà pensare subito all’ennesimo scontro diretto di questo periodo contro il Santa Croce. Mercoledì bisognerà cercare la vittoria, i 10 punti proprio sulle toscane che attualmente occupano la terzultima posizione non significano salvezza, tutto l’ambiente sarà tranquillo solo quando la matematica suffragherà la permanenza; noi continueremo a non guardare la classifica e a cercare solo i 3 punti. Vorrei ringraziare i nostri tifosi che anche a Bracciano ci hanno seguiti numerosi, sono contento che la squadra abbia regalato loro un’altra grande soddisfazione perché lo meritano per l’abnegazione e la dedizione che mostrano nei nostri confronti.”



Le due compagni non hanno neanche il tempo di rifiatare che già il calendario per dopodomani propone gli incontri validi per il 24° turno del torneo con la Stamplast che ospita il Biancoforno Santa Croce e il Vigna di Valle che andrà a recar visita  al Castelfidardo.


 



AERONAUTICA MILITARE VIGNA DI VALLE ROMA - STAMPLAST SAN VITO 1-3 (25-23, 23-25, 14-25, 15-25) -


AERONAUTICA MILITARE VIGNA DI VALLE ROMA: Russo 7, Grassi, Tanturli 2, Vasic 8, Okaka 12, Lunardi, Scalambretti, Kotelnikova 13, Liguori 6, Barbieri, Giovannini (L). Non entrati Prosperi. All. Cristofani Luca.


STAMPLAST SAN VITO: Masino, Gentile (L), Catalano, Capuano 11, Karalyus 2, Fanelli 9, Di Crescenzo 3, Jaline 17, Vanni 10, Szczygielska 10. Non entrati Corallo, Avramovic. All. Lo Re Cosimo.


ARBITRI: Alessandro Zingoni, Daniele Pecetti.


NOTE - Spettatori 300, durata set: 23’, 25’, 21’, 21’; tot: 90’.



Raffaele Chionna