Inaugurazione pubblica illuminazione Zona Industriale
venerdì 7 marzo 2008

Lunedì prossimo, 10 marzo, alle ore 18.30, il Sindaco di Ostuni, avv. Domenico Tanzarella; l’assessore ai Lavori Pubblici, dott. Ernesto Camassa; il Direttore generale del Sisri, dott Pasquale Colelli e l’ing. Pietro Palma, incontreranno tutti gli operatori della zona industriale presso il salone dell’azienda Pasquale Buongiorno dove saranno illustrati le opere realizzate e i progetti dei lavori che stanno per essere avviati con particolare riferimento alla fogna bianca, viabilità, arredo urbano e video sorveglianza.



L’Amministrazione ha invitato tutti a partecipare per continuare a confrontarsi e discutere nell’obiettivo di una crescita sempre più armonica e razionale della zona che ha visto, negli ultimi tempi, un notevole incremento che fa ben sperare per il presente e per il futuro, sia dal punto di vista produttivo che occupazionale per le necessità ed esigenze locali e per le domande di occupazione che vengono dal territorio di Ostuni.

L’incontro sarà preceduto, alle ore 18, in via dell’Edilizia, da una cerimonia di inaugurazione della pubblica illuminazione da poco rimesso in sesto dopo il furto che era avvenuto,


Il Consorzio per lo Sviluppo Industriale e di Servizi Reali alle Imprese (SISRI) di Brindisi ha ultimato i lavori per la realizzazione di alcune importanti infrastrutture proprio nella zona industriale ostunese a cavallo della linea ferrata.


Le opere previste, dell’importo complessivo di € 1.951.522,67 riguardano: l’allargamento e la pavimentazione della strada comunale, Sansone-Monticelli (ora via dell’Edilizia), la realizzazione della rete di fognatura pluviale, l’ampliamento dell’impianto di illuminazione pubblica ed il rifacimento della segnaletica stradale.

L’intervento è stato finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del P.O.R. PUGLIA 2000-2006 Misura 4.2. Il Comune di Ostuni ed il Consorzio SISRI hanno contribuito al finanziamento dell’intervento pubblico con una propria quota percentuale.


Grazie alle opere completate, il Consorzio, d’intesa con l’Amministrazione Comunale di Ostuni, ha inteso migliorare la dotazione di infrastrutture dell’agglomerato che di recente ha fatto registrare un significativo incremento del numero di aziende insediate. Il complesso di opere realizzate contribuisce al miglioramento delle attrezzature di cui già dispone l’area, rendendo nel contempo possibili gli ulteriori insediamenti produttivi, previsti per il completamento della zona industriale di Ostuni.


Le nuove strade costruite nell’area industriale sono state di recente inserite nella toponomastica cittadina (via dell’Edilizia, via dell’Architettura, via della Fisica, via della Chimica) e, unitamente al nuovo impianto di pubblica illuminazione, entrano a far parte del patrimonio comunale.


Il Sindaco Tanzarella ha sottolineato che: “Anche la parte relativa al Piano Integrato territoriale (PIT 7) sta finalmente raggiungendo la fase finale e gli obiettivi che l’Amministrazione Comunale di Ostuni si era posta sin dall’inizio. Alcuni anni per mettere a punto il programma insieme all’Amministrazione provinciale e ai Comuni della provincia (con particolare riferimento ai centri interessati dalla presenza di piani d’insediamento produttivi già realizzati almeno al 70%) ha portato all’approvazione di due progetti d’intesa col Consorzio di sviluppo delle aree industriali: uno che riguarda la fogna nera per un importo di circa 2 milioni di euro e l’altro che riguarda viabilità ed arredo urbano per circa 7-800 mila euro.

Questi progetti sono stati già approvati nel contesto generale e poi, in particolare, approvati gli esecutivi; sono state bandite le gare e aggiudicati i lavori che dovrebbero iniziare a breve, mi auguro, nei prossimi giorni.


A questi si aggiunge anche un progetto di riqualificazione e mitigazione della zona industriale attraverso la piantumazione di alberi e di insediamento di verde che il Comune di Ostuni, attraverso il sindaco Tanzarella, è riuscito ad ottenere dal finanziamento su alcune misure del Gal “Alto Salento”.


OSTUNI, venerdì 7 marzo 2008